Paesaggio del Cairo. veduta

dipinto,

Dipinto a olio su tavola raffigurante una veduta del Cairo; in primo piano è la figura di un arabo a cavallo

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tavola/ pittura a olio
  • ATTRIBUZIONI Trivisonno Amedeo (1904/ 1995)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Collezione Michele Praitano
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Pistilli
  • INDIRIZZO Salita San Bartolomeo 18, Campobasso (CB)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Fra il 1952 e il 1967 Amedeo Trivisonno risiedette al Cairo, dove insegnò materie artistiche nella scuola italiana Leonardo da Vinci; in questo periodo realizzò varie decorazione per alcune chiese cristiane e diversi paesaggi eseguiti nei dintorni della città araba. In questo dipinto la veduta del Cairo è rappresentata con precisione e con pennellate corpose di colore dai toni caldi. Si può notare una essenzialità della composizione che appare coerente con la produzione precedente dell’artista: nell’opera, infatti, si riscontrano elementi presenti sia nella tradizione rinascimentale che nelle rarefatte atmosfere del Novecento Italiano o nella Metafisica di de Chirico. Sullo sfondo della moschea, del minareto e delle umili abitazioni, la figura dell’arabo a cavallo che anima la scena, sembra effettivamente acquistare un carattere estraniante e misterioso. Il dipinto, firmato e datato, appartiene alla collezione che Michele Praitano ha donato nel 2014 ai cittadini e ai visitatori del Molise. Il collezionista campobassano fu animato da una passione per l'arte intesa come passione civile; seguendo lo spirito dell’architetto Giuseppe Barone, il cui lascito fu all'origine del museo civico di Baranello e di suo zio Giuseppe Ottavio Eliseo che donò alla Biblioteca “P. Albino” di Campobasso il corpus grafico barocco di Paolo Saverio Di Zinno, Praitano intraprese iniziative tese a far si che l'arte e la cultura fossero accessibili ai cittadini: con tenacia operò affinché l'intera collezione di Giuseppe Ottavio Eliseo fosse acquisita dalla Provincia di Campobasso nel 1996; attraverso l'associazionismo promosse la conoscenza dell'arte tra le nuove generazioni e il restauro del patrimonio artistico. Questa passione culturale e civile è culminata nel 2014 con l’atto attraverso cui ha deciso di destinare al pubblico la sua collezione, formata in oltre cinquant'anni di ricerca in Italia e all'estero
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1400079576
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Molise
  • DATA DI COMPILAZIONE 2011
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2016
    2021
  • ISCRIZIONI in basso a destra - Trivisonno '961 - caratteri vari - a pennello - italiano
  • DOCUMENTAZIONE ALLEGATA decreto di vincolo (1)
    decreto di vincolo (2)
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Trivisonno Amedeo (1904/ 1995)

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'