Credits

I dati del Catalogo sono prodotti dagli enti schedatori (soprintendenze, regioni, comuni, università, diocesi ecc.) e la verifica scientifica dei contenuti è garantita dagli enti competenti per tutela (Soprintendenze e Musei afferenti al MIC). Ogni segnalazione in merito ai contenuti va inoltrata agli enti suddetti.  

ICCD gestisce il Sistema informativo generale del Catalogo (SIGECweb) e cura la pubblicazione dei dati sul web in base alle Linee guida per la pubblicazione e la promozione del riuso del Catalogo generale dei beni culturali.

I funzionari dell’area catalogazione sono:

– Qualità del Catalogo generale – Antonella Negri (in collaborazione)
– Qualità degli standard catalografici – Maria Letizia Mancinelli, Paola Francesca Rossi
– Qualità dei processi di catalogazione – Barbara Barbaro, Iulia Sabina Fioravanti
– Osservatorio sulla catalogazione – Elena Plances
– Digitalizzazione del patrimonio culturale – Chiara Veninata, Alessandro Coco
– Beni demoetnoantropologici – Elena Musumeci

Hanno inoltre collaborato alla predisposizione dei dati per la pubblicazione sul sito del ‚ÄčCatalogo generale dei beni culturali: Margherita Bartoli, Lucia Ceci, Ada Gabucci, Cinzia Gallo, Eugenia Imperatori, Simona Lunatici, Leonardo Maddalena, Michela Migaleddu, Valentina Musetti, Laura Panzani, Margherita Porena, Jacopo Russo, Clara Seghesio, Francesca Spagnuolo, Sabina Ventura.

 

Alla trasposizione in linked open data sulla base delle Ontologie di ArCo-Architettura della conoscenza ha lavorato l’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione (ISTC) del CNR, affiancato, nella produzione dinamica dei dati dal sistema gestionale, dalla 3DEndless srl di Bologna.

Il sito del Catalogo, interamente basato su tecnologie del Semantic web, nasce nell’ambito di una Call to Co-Creation rivolta alle aziende informatiche che avevano collaborato allo sviluppo delle ontologie di ArCo. Una giuria qualificata ha premiato la RTI Regesta.exe e Synapta a cui ICCD ha successivamente affidato l’incarico di realizzare il Portale. Il layout grafico è a cura di HStudio.

Chiara Veninata è la referente ICCD per attività e progetti sviluppati nell’ambito delle tecnologie del Semantic web.