monumento funebre a cappella, 1890/ 1899

Gruppo scultoreo - architettonico costituito da struttura a cappella con doppia cuspide culminante con pinnacolo e poggiante su montanti modanati e decorati da incrostazioni policrome e capitelli a rilievo, su cui s'imposta un arco lobato. Apertura ogivale lievemente arretrata con modanature e porta lignea riquadrata di fronte alla quale, è posta una statua femminile recante medaglione con ritratto di donna, poggiato su fusto di colonna. Fianchi decorati da modanature ogivali e copertura a spioventi in marmo con incisioni a scaglie. L'interno della cappella presenta una lastra divisoria (al centro, nella metà superiore) e tracce d'intonaco azzurro

  • OGGETTO monumento funebre a cappella
  • MATERIA E TECNICA marmo/ scultura
  • AMBITO CULTURALE Ambito Ligure
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Cimitero di Camogli
  • INDIRIZZO Via Jacopo Ruffini, 1, Camogli (GE)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Monumento sepolcrale costituito da una cappella neogotica in marmo, sulla cui soglia - preceduta da due gradini - è posta una figura muliebre in abiti contemporanei, che regge un medaglione raffigurante un ritratto femminile appoggiato ad una colonna spezzata, recante iscrizione sepolcrale.L'opera di gusto eclettico si caratterizza per il moderato realismo delle figure. La scritta dedicatoria - "A mia Sorella" -scolpita sul nastro posto alla base del ritratto a rilievo identifica in quest'ultimo l'effige di Ottavia Babuglia, mentre, la statua in piedi - assai più tipizzata- riproduce le fattezze della sorella, secondo la consuetudine, retaggio del realismo borghese, di rappresentare una sorta di continuità tra il mondo dei vivi e quello dei morti, il cui sottile confine è sottolineato dalla presenza della porta (in origine probabilmente socchiusa, giacché l'interno presenta tracce d'intonaco azzurro).Il monumento sepolcrale reca incisa la firma dell'autore "G. Cuoco" e "Camogli" quale luogo di esecuzione. Risalendo la morte della Babuglia al 30 dicembre 1890, l'opera può essere datata con una certa sicurezza al 1891, anno in cui lo scultore genovese Gaetano Cuoco (n.1840) si trasferisce stabilmente a Camogli, presto raggiunto dal figlio Camillo, anch'egli scultore precedentemente operante in America Ricordiamo che Gaetano Cuoco realizzerà nel 1902 il busto di Fortunato Olivari per l'Ospedale Civile SS. Prospero e Caterina di Camogli
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà privata
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0700255792
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Liguria
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Liguria
  • DATA DI COMPILAZIONE 2005
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1890/ 1899

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE