Rhetorica (prima statua )/ Ethica (seconda statua). Rhetorica (prima statua )/ Ethica (seconda statua)

scultura,
Procopio Serpotta (attribuito)
1679/00/00 - 1756/00/00

Tipologicamente la retorica si riporta alle arti liberali, specificatamente al trivio. La realizzazione in stucco, segue soltanto in parte l‘iconologia del Ripa (ed.mod.1986 vol.II pp.145-146). Riscontriamo infatti puntuali coincidenze: "Donna bella vestita riccamente, scrive il Ripa, con nobile acconciatura di testa mostrandosi allegra e piacevole, terrà la destra mano alta e aperta,"... perciocché la Rettorica discorre per vie larghe e dimostrazioni aperte", onde per conferire scioltezza all‘immagine, Procopio omette il libro e lo scettro che sempre nell‘iconologia del Ripa la Retorica porge nella mano sinistra. Dal punto di vista tipologico, l‘Etica, si connette più al valore culturale di filosofia morale che di virtù. Infatti nell‘iconologia del Ripa significa "Dottrina di Costumi". Procopio si distacca dal Ripa, perché omette il leone imbrigliato ma conserva l‘archipendolo, perché "quando il filo pendente tra le due gambe di detto instrumento non trasgredisce verso veruno degli estremi... non pende agli estremi, ma nel mezzo si ritiene".(RipaC.ed.mod.1986 vol.I p.267, e pp.146-147)

  • OGGETTO scultura
  • MATERIA E TECNICA stucco/ modellatura
  • AMBITO CULTURALE Ambito Siciliano
  • ATTRIBUZIONI Procopio Serpotta (attribuito): scultore, decoratore
  • LOCALIZZAZIONE oratorio di Santa Caterina d'Alessandria
  • INDIRIZZO via Monteleone, 16, Palermo (PA)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La datazione risulta da due documenti pubblicati da Filippo Meli negli anni ‘30 del secolo scorso e datati 1719-1724. ( Meli, F.1934 pp.211-212 e 297-301) Per la ricchezza dei panneggi e l‘espansione del modellato, che si avvale della plasticità dello stucco, sia la Retorica che l‘Etica s‘individuano come il momento più barocco nella plastica di Procopio soprattutto nella retorica anche se lo scultore, identifica nella Sapienza il movente ed il motivo regolatore, sia del discorso parlato "Sapientiam vincis mala" (sap.7), "sia della vita etica " Sapientia aedificavit sibi domum". Attingendo alla Bibbia e alla tradizione sapienziale, Procopio appare aderire al barocco sontuosamente impegnato alla persuasione del credente
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà mista pubblica/privata
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1900264838
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Centro Regionale per l'Inventario e la Catalogazione
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Palermo
  • DATA DI COMPILAZIONE 2003
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2021
  • ISCRIZIONI sulla base - RETHORICA - Serpotta Procopio - capitale - a pennello - latino
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Procopio Serpotta (attribuito)

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE