scena di martirio. scena di martirio

scultura, post 1719/00/00 - ante 1725/00/00
Procopio Serpotta (attribuito)
1679/00/00 - 1756/00/00

La scena di martirio è tipologicamente connessa alla leggenda che in Jacopo da Varazze così racconta: "Quando la Vergine, seppe della battaglia che la stava attendendo [il testo si riferisce alla disputa dialettica con i filosofi], si mise nelle mani del Signore, ed ecco che un Angelo del Signore le si pose accanto e le disse di rimanere salda, e che fosse certa, non solo di potere essere vinta da quei sapienti, ma che anzi li avrebbe convinti e li avrebbe condotti alla palma del martirio". Il martirio comunque ebbe luogo, per tutti i sapienti convertiti alla fede. Leggiamo infatti nella leggenda aurea che i Sapienti "ebbero il tempo di guarnirsi del segno della croce e furono gettati nelle fiamme. Tanto profondamente si votarono a Dio che il fuoco non danneggiò in nulla i loro corpi. La scena del martirio è puntualmente rievocata nel primo riquadro della parete nord a partire dalla controfacciata

  • OGGETTO scultura
  • MATERIA E TECNICA stucco/ modellatura
  • AMBITO CULTURALE Ambito Tardo Barocco
  • ATTRIBUZIONI Procopio Serpotta (attribuito): scultore, decoratore
  • LOCALIZZAZIONE oratorio di Santa Caterina d'Alessandria
  • INDIRIZZO via Monteleone, 16, Palermo (PA)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La datazione risulta da due documenti pubblicati da Filippo Meli negli anni '30 del secolo scorso e datati 1719-1724. ( Meli, F.1934 pp.211-212 e 297-301). Procopio nella scena di Martirio della parete nord appare distaccarsi dal racconto proprio dei teatrini del padre Giacomo Serpotta. Diversa l'impostazione spaziale, che in Procopio, si avvale della tecnica propria del bassorilievo, anziché della prospettiva costruita a piani definiti e distanziati. Lo stucco punta ad effetti di racconto più che di figurazione autonoma teatralmente strutturata
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà mista pubblica/privata
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1900264841
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Centro Regionale per l'Inventario e la Catalogazione
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Palermo
  • DATA DI COMPILAZIONE 2003
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2021

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Procopio Serpotta (attribuito)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1719/00/00 - ante 1725/00/00

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE