miniera d'oro

dipinto, 1570 - 1570
Jacopo Zucchi
1541 ca./ 1589 ca

Soggetti profani. Figure maschili: minatori; principi;cortigiani; astanti; Abbigliamento: contemporaneo. Paesaggi: roccia; montagne; fiume. Oggetti: utensili; sega; capanna; bisacce; martello; ombrellino; ponteggi; fiasca. Animali: cavalli. Vegetali: alberi

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA lavagna/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 117 cm
    Larghezza: 107 cm
  • ATTRIBUZIONI Jacopo Zucchi
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo di Palazzo Vecchio
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Vecchio o della Signoria
  • INDIRIZZO P.zza della Signoria, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il pannello è stato attribuito allo Zucchi dal Poggi, ma già nelle lettere del Borghini a Vasari era ricordato un dipinto dello Zucchi. Esso raffigura le attività che si svolgono nella miniera d'oro e d'argento; sul fondo si nota una ispezione ufficiale alla quale partecipano gentildonne, cortigiani e armati. Per la presenza di costumi spagnoleggianti nel corteo sul fondo lo Schaefer pensa che nel pannello vi sia un preciso riferimento alle miniere d'oro del Sud America che erano appunto di proprietà spagnola, ed un richiamo ai legami che Firenze aveva con la Spagna, attraverso la madre di Francesco, Eleonora di Toledo. Esso fu consegnato nel febbraio 1571 ma è probabile che lo Zucchi lo avesse già terminato prima della sua partenza per Roma nel novembre 1570
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900292749
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della citta' di Firenze
  • DATA DI COMPILAZIONE 1988
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 1998
    1999
    2006

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Jacopo Zucchi

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1570 - 1570

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'