allegoria dei legami tra i quattro elementi

dipinto, 1570 - 1570

Quattro riguadri ragffiguranti ciascuno una coppia di putti

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA intonaco/ pittura a fresco
  • MISURE Altezza: 90
    Larghezza: 160
  • ATTRIBUZIONI Vasari Giorgio (1511/ 1574): progetto
    Morandini Francesco Detto Poppi (1544 Ca./ 1597): parziale esecuzione
    Zucchi Jacopo (1541 Ca./ 1589 Ca)
  • ALTRE ATTRIBUZIONI Morandini Francesco detto il Poppi
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo di Palazzo Vecchio
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Vecchio o della Signoria
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Le quattro coppie di putti secondo l'invenzione del Borghini erano destinate a simboleggiare "il legamento e la convenientia che ha l'uno elemento con l'altro". Ogni "legamento" e' posto quindi tra i due elementi che lo caratterizzano . Recentemente la tradizionale attribuzione di tutta la volta al Poppi basata sulla generica interpretazione di un passo del Riposo (Borghini) e di una lettera in data 29 agosto 1570 di Vincenzo Borghini, e' stata in parte modificata e i quattro "legamenti" sono stati attributi a Jacopo Zucchi (Pillsbury). Ad una attenta analisi stilistica la nuova attribuzione risulta senza dubbio accettabile ed e' condivisa anche dal Cecchi. Lo Schaefer sostiene invece la tradizionale
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900281604-5
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato
  • ENTE SCHEDATORE L. 41/1986
  • DATA DI COMPILAZIONE 1988
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 1998
    1999
    2006
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

FA PARTE DI - BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Vasari Giorgio (1511/ 1574)

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Morandini Francesco Detto Poppi (1544 Ca./ 1597)

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Zucchi Jacopo (1541 Ca./ 1589 Ca)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1570 - 1570

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'