mezzo cannone ASIA, art. napoletana

XVIII sec terzo quarto

ASIA, Mezzo cannone del regno di Napoli 1745, sistema de Vallìere. Come di consueto il reperto presenta bassorilievi iconografici, maschere, effigi etc (vedesi foto e reperti coevi quali es. schede 00441153; 00441154;00441155

  • OGGETTO mezzo cannone ASIA, art. napoletana
  • MATERIA E TECNICA bronzo/ fusione
  • MISURE Diametro: cal136 mm
    Altezza: / mm
    Lunghezza: 3200 mm
    Spessore: kg1969 mm
  • CLASSIFICAZIONE bocca da fuoco
    armamento storico
  • AMBITO CULTURALE Regno Di Napoli
  • ATTRIBUZIONI D.hiev. Castronovo R.f. F.t: fonditore
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE FONDO DI ARTIGLIERIA STORICA
  • LOCALIZZAZIONE Museo storico nazionale d'Artiglieria
  • INDIRIZZO Corso Lecce 10 Deposito museale c/o caserma AMIONE, Torino (TO)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Patrimonio scientifico e tecnologico
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100441157
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Torino
  • ENTE SCHEDATORE Museo Storico Nazionale di Artiglieria di Torino
  • DATA DI COMPILAZIONE 2021
  • ISCRIZIONI anello di culatta - D.Hiev. CASTRONOVO RF ft NEAPOLI 1745 si tratta del nome proprio del fonditore impresso nell'anello di culatta con data - D.H. CASTRONOVO - maiuscolo - a impressione - latino
  • STEMMI prima parte del cannone - reale - Stemma - 1 - STEMMA REGIO si tratta dello stemma proprio del regno di Napoli adottato nel 1745 dal sovrano Carlo Sebastiano di Borbone (1716-1788). Le descrizioni dell'apparato iconografico ci riportano sostanzialmente a quanto illustrato nelle schede sopra menzionate per quanto concerne le pezze e i contro-inquartati incastonati nello scudo araldico (blasonatura). Ogni reperto per quanto coevo ad altri come già più volte ricordato, rappresenta una copia unica di fattura artigianale. Ciò significa che per quanto si ritroveranno le medesime figurazioni, queste saranno ineguali. Si notino le differenze ad esempio sulle decorazioni perimetrali dell’apparato iconografico in bassorilievo, esse presentano se pur leggere, delle differenze (vedasi come esempio lo stemma regio della scheda 441153 LA PANTERA). Anche le figure zoomorfe dal carattere simbolico come la maschera in alto o il leone in basso presentano leggere differenze. Presenti come di consueto il collare della stella dell’ordine supremo dello Spirito Santo e sulla dx quello dell’ordine di Carlo, mentre collocato nel loro mezzo troviamo il collare del Toson d’oro

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE