progetti per la costruzione del Palazzo del Commercio nell'ambito dei lavori di ampliamento del terzo lotto di via Rizzoli (piano regolatore 1899)

negativo servizio, ca 1925 - ca 1925
Bolognesi Orsini
1919(?)-1934
Giovanni Moretti
1925 documentato

Le lastre erano originariamente contenute in una busta pergamina; tale custodia, completa di annotazioni, si conserva separatamente in una scatola. Ai negativi era allegata una schedina inventariale in fotocopia descrittiva dell'insieme, ora conservata all'interno del relativo pergamino. Visibili le tracce del portalastra (forma triangolare) agli angoli. All'interno del pergamino che conteneva il fototipo N_002076 è stato rintracciato un frammento di lastra impressionato

  • OGGETTO negativo servizio
  • SOGGETTO Italia - Emilia-Romagna - Bologna - Via Rizzoli
    Architetti italiani - Sec. 20. - Moretti, Giovanni
    Architettura civile - Disegni progettuali
    Spazi pubblici - Piazze - Piazza della Mercanzia
    Italia - Emilia-Romagna - Bologna - Palazzo del Commercio
    Sistemazione urbanistica - Bologna - Piano regolatore <1899> - Allargamento di via Rizzoli
  • MATERIA E TECNICA VETRO
    gelatina ai sali d'argento
  • CLASSIFICAZIONE DOCUMENTAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHITETTONICO
  • ATTRIBUZIONI Bolognesi Orsini: fotografo principale
    Giovanni Moretti: architetto
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Dall'Armi Marescalchi
  • INDIRIZZO via IV Novembre, 5, Bologna (BO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il servizio in esame comprende sei lastre che riproducono altrettanti disegni progettuali realizzati da Giovanni Moretti per la costruzione del palazzo sul terzo lotto dell’allargamento di via Rizzoli. L’intervento si inserisce nel più ampio programma di trasformazione urbanistica promosso dal piano regolatore del 1899. Il progetto, la cui origine va rintracciata in uno studio di Raffaelle Faccioli per un nuovo e più moderno riordino del centro cittadino, consistette nell’allargamento delle vie Mercato di Mezzo e de' Vetturini, le odierne vie Rizzoli e Ugo Bassi, per creare un unico asse viario in grado di congiungere Piazza Ravegnana all’imbocco di via San Felice (Taddei 1997, p. 156). L’ingente peso economico che l’impresa avrebbe avuto sui bilanci della Pubblica amministrazione comportò un ritardo nell’attuazione del progetto che trovò avvio solo nel 1910 con il coinvolgimento iniziale del solo tratto tra Piazza Ravegnana e Piazza Nettuno in corrispondenza di via Rizzoli. Approvato il progetto in consiglio comunale, si diede avvio ad un particolareggiato piano di espropri e demolizioni programmate sul versante meridionale di via Rizzoli tali da prefigurare la costruzione di nuovi e monumentali edifici sui tre lotti di terreno sgombrati ed ora edificabili. Il terzo lotto rappresentò la fase finale di questo ampio progetto e vide su questo terreno la demolizione di significative preesistenze tra cui le torri Artenisi, Guidozagni e Riccadonna, il cui abbattimento va fatto risalire al gennaio 1919 (Tassinari 1966, p. 337). Qui doveva erigersi inizialmente il palazzo della Provincia di Bologna che aveva acquistato il terreno per poi cederlo successivamente e al suo posto troverà spazio l’attuale edificio noto come Palazzo del Commercio (Taddei 1997, p. 173). L’archivio storico dell’ex Soprintendenza BAP (Faldone 318) fornisce ampia documentazione cui poter attingere per una ricostruzione delle alterne vicende che interessarono questa imponente opera pubblica. Dalle carte riceviamo notizia di tre ingegneri architetti che si avvicendarono nella presentazione di disegni progettuali per l’edificazione del palazzo da erigersi sul terzo lotto di via Rizzoli, tra cui l’Ing. Giovanni Moretti che firma i progetti oggetto delle riproduzioni in esame. Troviamo l’architetto presentare i progetti del costruendo palazzo del terzo lotto nel febbraio del 1925, succeduto all’Ingegnere Paolo Graziani a seguito del cambiamento della ditta appaltatrice dei lavori. Come risulta da missiva inviata alla Soprintendenza (5 febbraio 1925), Moretti presenta tre tavole di disegni raccolti in un album e raffiguranti: A- progetto palazzo verso piazza Mercanzia; B – progetto del nuovo palazzo verso via Rizzoli; C – planimetria. Riteniamo possa trattarsi rispettivamente dei disegni oggetto delle negative N_002077, N_002076 e N_002080. La Commissione, cui la Soprintendenza provvide ad inviare necessaria documentazione, richiese ulteriori studi da poter valutare in cui debbano essere noti i rapporti d’altezza del costruendo edificio, in relazione soprattutto ai palazzi Reggiani, di cui si decise il restauro, scongiurandone la distruzione, e dei Cenciaiuoli, sito sull’altro lato di via Rizzoli. Si notifica inoltre che il prospetto su via Rizzoli è stato giudicato artisticamente inadatto all’ambiente circostante e dunque si reputa necessario l’invio di ulteriori rinnovati progetti. A questa valutazione segue la consegna di tre nuovi ed aggiornati studi accompagnati da un’esauriente relazione esplicativa, in cui l’architetto mette in luce tutte le risolte criticità precedentemente espresse (lettera del 16 giugno 1925). Da puntuale descrizione risultano inviati in questa occasione i progetti documentati dalle negative N_002078, N_002079 e N_002081 che troveranno positiva accoglienza da parte della Commissione che ne darà piena approvazione. L’iter sembrerebbe così conclusosi positivamente, se non fosse per il ravvicinato passaggio di proprietà dell’immobile cui corrispose la presentazione di un differente e nuovo progetto redatto in questa occasione dall’Ing. Carlo Chierichetti rappresentante della Società Anonima di Rinnovamento Edilizio nuova detentrice del lotto. [prosegue in OSS]
  • TIPOLOGIA SCHEDA Fotografia
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800641528
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • DATA DI COMPILAZIONE 2017
  • LICENZA CC-BY 4.0

LOCALIZZATO IN

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Bolognesi Orsini

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1925 - ca 1925

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'