Bologna - Basilica di S. Petronio - Portali interni

negativo servizio, 1955 - 1955
A. Villani & Figli
1932-1970
Alfonso Lombardi
1497-1573
Francesco Da Milano
1509-1529 notizie
Francesco Tadolini
1723-1805
Petronio Tadolini
1723-1813
Alessandro Barbieri
1740 ca-1805

Le lastre erano originariamente contenute in una busta pergamina, conservata ora separatamente in una scatola. Sono ben visibili le tracce lasciate dal portalastra negli angoli a destra lato emulsione

  • OGGETTO negativo servizio
  • SOGGETTO Architettura sacra - Chiese - Elementi architettonici - Portali
    Italia - Emilia Romagna - Bologna - Basilica di San Petronio
    Scultori italiani - Sec. 15.-16. - Lombardi, Alfonso
    Scultori italiani - Sec. 16. - Francesco da Milano
    Scultura - Restauro <1950>
    Architetti italiani - Sec. 18.-19. - Tadolini, Francesco
    Scultori italiani - Sec. 18.-19. - Tadolini, Petronio
    Scultori italiani - Sec. 18.-19. - Barbieri, Alessandro
  • MATERIA E TECNICA VETRO
    gelatina ai sali d'argento
  • CLASSIFICAZIONE DOCUMENTAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO
  • ATTRIBUZIONI A. Villani & Figli: fotografo principale
    Alfonso Lombardi: scultore
    Francesco Da Milano: architetto
    Francesco Tadolini:
    Petronio Tadolini:
    Alessandro Barbieri:
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Dall'Armi Marescalchi
  • INDIRIZZO via IV Novembre, 5, Bologna (BO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il servizio in esame si compone di cinque negativi atti a documentare i cinque portali interni presenti nella Basilica di San Petronio. Le inquadrature sono frontali ed i soggetti si trovano al centro dell’asse focale. A giudicare dagli evidenti contrasti luministici il fotografo sembra aver lavorato con l’ausilio di illuminazione artificiale diretta in cui la luce principale sembrerebbe posta lateralmente al monumento, in quasi tutti casi con incidenza dal basso a destra (sembrerebbe fare eccezione il negativo N_002748). Da ricerche archivistiche non risulta documentazione che possa fornirci notizie sulle esigenze che motivano tale ricognizione fotografica. Non siamo a conoscenza di interventi di qualsiasi natura sul bene alla metà degli anni ‘50 e dunque non possiamo avanzare alcuna ipotesi in merito. Malgrado si possa ravvisare a prima vista una certa omogeneità stilistica tra le ornamentazioni dei cinque portali, queste sono frutto del lavoro di più artisti impegnati in un lasso di tempo che va dalla prima metà del ‘500 al secondo ‘700. Le opere di più antica fattura sono da riferirsi ai portali di controfacciata corrispondenti alla navata destra e sinistra opera di Alfonso Lombardi, cui spetterebbe l’ideazione, e di Francesco da Milano, cui spetterebbe l’esecuzione delle statue (per una accurata disamina sui ruoli e le relative vicende storiografiche si fa rimando a Giannotti 2015). Si muove seguendo queste indicazioni di stile Francesco Tadolini che cura il progetto architettonico del monumentale portale centrale di controfacciata, completato nell’ornamentazione plastica in stucco dal fratello Petronio e scoperta al pubblico nel 1783 (Riccomini 1977, p. 135; Montefusco Bignozzi 2003, pp. 135 e 138). Ai fratelli Tadolini spetterà anche l’esecuzione del portale di sud-ovest (Montefusco Bignozzi 2003, p. 142). Ancora settecentesca risulta essere la decorazione del portale di sud-est ad opera di Alessandro Barbieri, anche questa debitrice per stile delle decorazioni cinquecentesche dei portali di controfacciata. Secondo l’Oretti il Barbieri nel completare l’opera decorativa reimpiegò parte del materiale plastico prodotto nell’ornamentazione del “sepolcro” commissionatogli in occasione della settimana santa nel marzo del 1782. Risale al mese successivo la presentazione al pubblico del portale (Riccomini 1977, p. 138; Montefusco Bignozzi 2003, p. 142)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Fotografia
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800641481
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • DATA DI COMPILAZIONE 2016

BENI CORRELATI

LOCALIZZATO IN

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - A. Villani & Figli

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Alfonso Lombardi

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Francesco Da Milano

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1955 - 1955

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'