San Sebastiano e l'angelo

dipinto, ca 1628 - ca 1632

Dipinto di formato rettangolare

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 160 cm
    Larghezza: 155 cm
  • AMBITO CULTURALE Ambito Fiammingo
  • ATTRIBUZIONI Van Anton Dyck (bottega)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Musei Reali - Galleria Sabauda
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Reale
  • INDIRIZZO via XX Settembre, 86, Torino (TO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'opera, ritenuta da alcuni autografa, data l'alta qualità rivelata da un recente restauro, è piuttosto da ascriversi ad uno o anche più collaboratori di van Dyck. E' stata riconosciuta come una bella replica, contraddistinta da un dettato pittorico particolarmente morbido, tratta da un originale del maestro fiammingo già presso l'Ermitage di San Pietroburgo e disperso durante la seconda guerra mondiale. I forti influssi italiani indicano come il prototipo fosse stato dipinto poco dopo il ritorno dell'artista dalla penisola, in un periodo compreso tra il 1628 e il 1632. La posa di San Sebastiano sembra ispirata a modelli della scultura ellenistica, come ad esempio il Satiro ebbro della Glyptothek di Monaco. Un disegno preparatorio per la figura del santo è conservato nella Fondation Custodia di Parigi. Il dipinto è citato nel Repertory of Dutch and Flemish Painting in Italian Public Collection. III Piedmont and Valle d'Aosta, 2011, con ampia bibliografia precedente e sintesi della storia collezionistica dell'opera. L’ingresso della tela in Sabauda è di poco precedente al 1851 ed è avvenuto per acquisto dal pittore Angelo Boucheron
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100350990
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Musei Reali-Galleria Sabauda
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • DATA DI COMPILAZIONE 2012

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1628 - ca 1632

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE