servizio da tavola, serie di Manifattura Reale di Berlino (fine sec. XIX)

servizio da tavola, 1890/ 1899
Di Berlino
notizie 1763-1902

Servizio da tavola incompleto di 5 pezzi complessivi composto da: un piatto da zuppa, un piatto da frutta, una tazza da caffè con piattino, 1 teiera.Tutti i pezzi presentano un bordo a rilievo a vimini intrecciati con divisioni radiali a onda (Neuozier). Decorazione: fondo bianco; festoni con palmette stilizzate e filetti dorati

  • OGGETTO servizio da tavola
  • MATERIA E TECNICA porcellana/ modellatura/ doratura
  • ATTRIBUZIONI Di Berlino
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Musei Reali - Palazzo Reale
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Reale
  • INDIRIZZO Piazzetta Reale, Torino (TO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Anche questi pezzi, come quelli del servizio descritto nella scheda n. 46 (?), sono stati rinvenuti tra vasellame attualmente fuori inventario. A differenza di essi tuttavia non risultano in alcun inventario del Palazzo Reale di Torino. Probabilmente appartenevano al servizio della Manifattura di Berlino in "porcellana bianca con bordo festonato e dorato" di 1427 pezzi complessivi, registrato con il numero 7187 nell'inventario del Castello di Racconigi, redatto nel 1955. La ricognizione compiuta sullo stesso inventario nel 1980, dopo la vendita del Castello allo Stato, attesta che il servizio è stato escluso dalla transazione, rimanendo di proprietà degli eredi dei Savoia. La presenza di alcuni pezzi a Palazzo Reale si spiega probabilmente come uno dei passaggi che di consueto avvenivano tra le residenze reali. E' noto che il principe di Piemonte Umberto risiedette a Palazzo Reale tra il 1931 e il 1936 e che il Castello di Racconigi era sua proprietà privata. E' probabile che il trasferimento degli oggetti sia avvenuto in quel periodo, senza che gli inventari lo abbiano registrato. Il decoro a rilievo, detto "Neuozier", è un rifacimento del "Neubrandenstein" nato a Meissen nel 1745-1750 e presto imitato da tutte le manifatture europee. Lo stesso modello presentano il servizio deecorato a fiori policromi ordinato nel 1893 per il Palazzo Reale di Napoli, e un altro a cartiglio in oro opaco e oro lucido, commissionato nello stesso anno probabilmente per la Reggia di Capodimonte (cfr. A. D'AGLIANO, "Il manifestarsi dell'eclettismo ottocentesco nelle collezioni sabaude: il revival rococò nelle acquisizioni di porcellane europee", in "Bollettino d'arte", 1985, 31-32, pp. 189-196; in particolare pp. 192, figg. 10-11; EADEM in "Porcellane e argenti del Palazzo Reale di Torino", catalogo della mostra a cura di A. GRISERI, G. ROMANO, Milano 1986, scheda n. 100, pp. 266-267). Il confronto con questi servizi, esempi della produzione berlinese sotto la direzione artistica di Alexander Kips (1888-1902), volta al recupero di tipologie settecentesche e nota sotto il nome di "Terzo Rococò", induce ad attribuire anche ai pezzi in oggetto un adatazione verso la metà dell'ultimo decennio del XIX secolo. (cfr S. BARBERI, preschedatura primavera 1986)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100039495
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Musei Reali - Palazzo Reale
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • DATA DI COMPILAZIONE 1986
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2007
  • STEMMI verso - Marchio - Manifattura Reale di Berlino - scettro in blu sottocoperta

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Di Berlino

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1890/ 1899

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'