testa d'uomo

chiave d'arco, 1250 - 1299

Chiave di arco recante al centro una testina in altorilievo in una cornice vegetale (foglie di quercia o di fico)

  • OGGETTO chiave d'arco
  • MATERIA E TECNICA tufo/ scultura
  • AMBITO CULTURALE Bottega Francese
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo Civico
  • INDIRIZZO Corso Vittorio Alfieri, 357, Asti (AT)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Opere di elegante scultore di cultura francese della seconda metà del secolo XIII, estremamente felice per libertà e immediatezza sia nella trattazione degli ornamenti vegetali e animali, sia nella resa dei volti giovanili dai contorni morbidi e dalle carni sode. Facevano parte di un gruppo di dodici chiavi d'arco, tutte simili, in tufo, di cui soltanto tre perfettamente intere, che Gabiani pubblicò e riprodusse nel suo catalogo (GABIANI N. (a cura di), Catalogo del Museo Archeologico di Asti, Asti 1933, pp. 65 e 155). Da allora ne sono scomparse sette. Probabilmente componevano l'arco di un portale di una chiesa gotica. Secondo Gabiani "è da ritenersi che tali formelle o transenne appartenessero alla chiesa gotica di San Domenico e che, dopo la demolizione di questa, sul principio del secolo XIX, esse siano state reimpiegate come materiale da costruzione nella propinqua casa in cui ora, al di qua della via Testa, sorge il pio Istituto delle suore Stefanine". La chiesa, non di San Domenico, ma della Maddalena dei PP. Domenicani, venne costruita dopo il 1235 sul prolungamento dell'attuale via Giobert e il suo fianco meridionale distava di soli tre o quattro metri dall'attuale via Testa (GABIANI N., Chiesa e Convento della "Maddalena" o dei PP. Predicatori di S. Domenico in Asti (1218-1802), Torino 1918, p. 8 e seg.) (GALLO M., Asti ed i suoi conventi, Asti 1931, pp. 128 e seg.). I rilievi furono rinvenuti nel 1932 durante i lavori per la parziale ricostruzione dell'Istituto delle Suore Stefanine, nella porzione d'angolo verso via Giobert
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100019576A-1
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • DATA DI COMPILAZIONE 1979
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • LICENZA CC-BY 4.0

FA PARTE DI - BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1250 - 1299

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE