Bologna/ Archiginnasio/ Teatro Anatomico - prova/ di montaggi di parete

negativo, 1950/11/00 - 1950/11/00
Alfonso Zagnoli
notizie 1908-1957

La lastra era originariamente contenuta in una busta pergamina; tale custodia si conserva separatamente in una scatola. Si segnalano le impronte del portalastre visibili sul negativo

  • OGGETTO negativo
  • SOGGETTO Scultori - Italia - Sec. XVIII - Giannotti, Silvestro
    Architettura - Scultura - Restauro - Bombardamenti aerei - Danni di guerra - Guerra mondiale 1939-1945
    Italia - Emilia Romagna - Bologna - Archiginnasio - Ipotesi ricostruttiva di una parete del Teatro Anatomico
  • MATERIA E TECNICA VETRO
    gelatina ai sali d'argento
  • CLASSIFICAZIONE DOCUMENTAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHITETTONICO E STORICO ARTISTICO
  • ATTRIBUZIONI Alfonso Zagnoli: fotografo principale
    Giannotti Silvestro Detto Lucchese: scultore
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Bologna, Modena e Reggio Emilia
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Dall'Armi Marescalchi
  • INDIRIZZO via IV Novembre, 5, Bologna (BO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La presente immagine riprende una delle prove di ricomposizione delle parti superstiti - sculture, cartigli e partizioni architettoniche - che decoravano il Teatro Anatomico dell'Archiginnasio di Bologna, in seguito ai bombardamenti accaduti il 29 gennaio 1944. Le partizioni lignee e alcuni cartigli, assieme alla figura intera di un Medico ed il busto di un Dottore, sono adagiati sul pavimento (?) a simulare una reale parete, in maniera da permettere lo studio ed il confronto con la documentazione iconografica dell'insieme originario, prima delle distruzioni. E' così che il soprintendente ai Monumenti di Bologna Alfredo Barbacci, racconta nel 1955 l'impresa ricostruttiva: "Il ripristino architettonico del Teatro Anatomico […] dovette essere preceduto da un lungo e paziente studio per riordinare i frammenti recuperati, determinando di ognuno, mediante il confronto coi rilievi e le fotografie, l'originaria ubicazione; […] non fu agevole recuperare il disegno esecutivo occorrente per il ripristino. Vi si pervenne mediante ripetute prove, effettuate componendo a terra, per zone orizzontali e verticali, gli elementi lignei recuperati ed effettuando i necessari controlli con i documenti iconografici" (vedi BIB, Bollettino d'arte 1955). Le parole del soprintendente descrivono in maniera puntuale l'operazione dell'immagine, ripresa nel 1950, anno in cui arrivarono dal Ministero della Pubblica Istruzione i primi fondi per la ricostruzione del Teatro Anatomico (già dal 1945 si era posto mano al ripristino dell'intero complesso dell'Archiginnasio). Soltanto nel 1968 l'opera di restauro venne conclusa tramite l'intervento di diverse professionalità, dirette dal professor Vincenzo Gabelli; si ricordano per la parte scultorea Astorre Astorri, Alfonso Bortolotti, Venanzio Baccilieri ed Ercole Drei, mentre per la parte architettonica l'ebanista Turibbo Paltrinieri. La partizione architettonica del Teatro venne progettata dal Levanti (Antonio Paolucci) attorno al 1637, che ne curò anche la realizzazione delle sculture, i busti dei Dottori e le statue dei 12 Medici, ma queste ultime vennero sostituite dall'intagliatore Silvestro Giannotti, che le rinnovò negli anni Trenta del Settecento. Il fotografo Alfonso Zagnoli, di cui non sono noti gli estremi cronologici, acquisì nel 1908, assieme a Pio Bacchelli, la ditta Fotografia dell’Emilia, già di Pietro Poppi. Dall’anno successivo, Zagnoli divenne l’unico proprietario, fino a quando nel 1921 fu registrata la chiusura definitiva della società. In seguito, il fotografo aprì una nuova ditta a suo nome, attiva dalla fine degli anni Quaranta. Zagnoli si ritirò definitivamente dalla professione nel 1957, quando si trasferì a Napoli. Va ricordato, inoltre, che nel 1940 il fotografo vendette tutti i materiali Poppi in suo possesso alla Cassa di Risparmio di Bologna
  • TIPOLOGIA SCHEDA Fotografia
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800634152
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • DATA DI COMPILAZIONE 2015
  • ISCRIZIONI sul pergamino: recto - SOPRINTENDENZA AI MONUMENTI DELL'EMILIA/ BOLOGNA/ MOBILE B SCAF. III N. 60/ INVENT. N. 14892/ PROV. Bologna/ COMUNE Bologna/ LOCALITA' Bologna/ MONUMENTO Archiginnasio/ Teatro Anatomico - prova/ di montaggi […] di parete/ FOTOGRAFO Zagnoli/ DATA 11-1950 -

LOCALIZZATO IN

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Alfonso Zagnoli

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giannotti Silvestro Detto Lucchese

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1950/11/00 - 1950/11/00

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'