figura di soldato con allegoria della Vittoria

monumento ai caduti a cippo, 1924 - 1924

Su di un basamento a gradini si erge un cippo quadrangolare realizzato in pietra e marmo travertino sulle cui facce son presenti lastre marmoree con l’indicazione dei caduti nel corso della Grande guerra e della Seconda guerra mondiale, insieme ad una iscrizione commemorativa dedicata agli stessi caduti. Al di sopra del basamento vi è il gruppo scultoreo in marmo bianco di Pietrasanta che rappresenta una figura femminile alata, personificazione della Vittoria, che abbraccia e bacia un soldato morente in battaglia, ai loro piedi rami con foglie di quercia e di alloro, insieme ad un fucile e ad un bastone. Sulla facciata principale del basamento vi è un fregio con bacche e fogliame interrotto da un tondo, con l’indicazione degli anni relativi alla guerra 1915-1918, alla cui sommità è visibile parte di un pugnale in bronzo. Sulla facciata posteriore del basamento il fregio con bacche e fogliame è interrotto da un tondo recante l’indicazione dell’anno di realizzazione del’opera. L'opera è circondata da un'aiuola a base quadrangolare e recintata da una cancellata in ferro battuto

  • OGGETTO monumento ai caduti a cippo
  • MATERIA E TECNICA bronzo, laminazione
    marmo bianco/ scultura
  • MISURE Altezza: 400cm
    Lunghezza: 400 cm
    Larghezza: 130cm
    : 130 cm
  • ATTRIBUZIONI Ciocchetti Giuseppe (attribuito): scultore
  • LOCALIZZAZIONE Piazza Vittorio Emanuele
  • INDIRIZZO Piazza Vittorio Emanuele, Balvano (PZ)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il monumento è stato fortemente voluto da un Comitato pro-monumento ai caduti che si è costituito nel 1924. L'autore dell'opera, lo scultore ed architetto Giuseppe Ciocchetti, aveva a Roma un importante laboratorio di scultura. Realizzò numerosi monumenti funebri e monumenti ai caduti e, in molti casi, la sua produzione veniva riprodotta in serie proprio all'interno della sua bottega. L'opera in questione è stata inaugurata il 31 Agosto del 1925. Nel 1989 il monumento è stato circondato da una recinzione in ferro battuto. Bibliografia: Panzetta A., Nuovo dizionario degli scultori italiani dell'Ottocento e del primo Novecento : da Antonio Canova ad Arturo Martini, Adarte Nuova ed., Torino 2003; Cav. Giuseppe Ciocchetti scultore, direttore proprietario degli stabilimenti, L'arte funeraria, Roma, Pietrasanta, Milano Editore Arti Grafiche F.lli Palombi, Roma 1920; La Basilicata nel mondo : rivista mensile illustrata, Tip. Giannini, Napoli 1926, p.385; Archivio di Stato di Potenza, Prefettura Inventario, 1926-56
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1700168713
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014
  • ISCRIZIONI facciata principale - 1915-1918/ BALVANO/ AI SUOI PRODI - maiuscolo - a caratteri applicati - italiano
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Ciocchetti Giuseppe (attribuito)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1924 - 1924

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ITINERARI