allegoria della Vittoria che incorona un soldato come eroe antico

monumento ai caduti a cippo, 1924 - 1924
Egisto Caldana
1887/ 1961

Il monumento presenta un corpo centrale maggiore e due corpi laterali minori, separati, a cippo. Il blocco centrale, dal corto fusto a tronco di piramide, si erge da tre gradini e da un piedistallo quadrangolare sagomato, rampante. Sulla fronte del fusto la dedica ai caduti. Sul collarino del capitello (a semplice echino e abaco lisci), su ogni lato, una decorazione bronzea a tre corone di alloro con un'aquila insistente sulla maggiore, al centro. Alla sommità si erge il gruppo scultoreo: un valoroso soldato, a petto nudo, tiene con la sinistra un fucile e innalza con la destra un gladio guardando fiero l'orizzonte. Dietro a lui svetta la figura allegorica della Vittoria, in abiti e stola svolazzanti, che incorona il soldato mentre con la destra sostiene la bandiera. I due cippi laterali, poggianti su basi identiche al corpo centrale, presentano un fusto di pilastro rastremato, alla sommità delle lucerne in granito, e su ogni faccia lapidi marmoree con i nomi dei caduti sia della Prima che della Seconda Guerra Mondiale. Accompagnano il corpo centrale quattro fusti di bombe posti agli angoli del gradino inferiore

  • OGGETTO monumento ai caduti a cippo
  • MATERIA E TECNICA Bronzo
    PIETRA
    Marmo
    CEMENTO
  • MISURE Profondità: 490cm
    Altezza: 490 cm
    Larghezza: 700cm
    : 700 cm
  • ATTRIBUZIONI Egisto Caldana: scultore
  • LOCALIZZAZIONE Via Salute
  • INDIRIZZO Via Salute, Rossano Veneto (VI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il monumento venne messo in opera dall'impresa locale di Matteo Baggio e Giovanni Marcon, con scultura di Egisto Caldana, e inaugurato il 27 aprile 1924 (Il Monumento ai Caduti, in "La Provincia di Vicenza", 16 ottobre 1923; Un monumento ai caduti, in "Il Prealpe. Giornale di Bassano e dell'alto vicentino", 27 aprile 1924; L'inaugurazione del Monumento ai Caduti di Rossano V., in "La Provincia di Vicenza", 30 aprile 1924; Un monumento ai caduti, in "Il Prealpe. Giornale di Bassano e dell'alto vicentino", 4 maggio 1924). Da una foto scattata nel giorno dell'inaugurazione non sono visibili i due cippi laterali, molto probabilmente aggiunti nel secondo dopoguerra per commemorare i caduti di tutte le guerre (C. Lunardon Marin, Rossano Veneto. Scampoli di storia e di vita, Cassola 1990, pp. 134-139)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0500406279
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona Rovigo e Vicenza
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona Rovigo e Vicenza
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014
  • ISCRIZIONI corpo centrale/ fronte - I MORTI GLORIOSI/ RIVIVONO/ NEL NOME D'ITALIA/ MCMXV MCMXVIII - capitale - a caratteri applicati -

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Egisto Caldana

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1924 - 1924

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ITINERARI