Sant'Apollonia

dipinto, ca 1616 - ca 1624
Girolamo Todisco
notizie 1616-1634

Personaggi: Sant' Apollonia. Simboli del martirio: (Sant' Apollonia) palma. Strumenti del martirio: (Sant' Apollonia) pinze. Oggetti: corona. Architetture: chiesa sullo sfondo

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA intonaco/ pittura a fresco
  • ATTRIBUZIONI Girolamo Todisco: esecutore
  • LOCALIZZAZIONE Calvello (PZ)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'immagine di S. Apollonia, santa invocata per la protezione contro il mal di denti, il cui culto è forte in Basilicata, come dimostra, a Matera, l'immagine presente nella cripta degli Evangelisti, è realizzata entro una nicchia su uno strato d'intonaco che si sovrappone a quello su cui sono campite le storie di S. Antonio da Padova. Come detto, è difficile che quest'ultime siano state realizzate prima del 1587, anno in cui con la Bolla Piis Fidelium votis, la chiesa e il convento vengono affidati ai Frati Minori Osservanti (Petrizzi, 1996, p. 58). Volevo notare come stilisticamente l'immagine rimandi a prodotti realizzati nel primo quarto del Seicento; in particolare, volevo far notare come la santa rimandi stilisticamente al ciclo di Girolamo Todisco, datato 1616, campito nella chiesa di S. Maria degli Angeli, sempre a Calvello (Grelle, 2001, p. 109; Settembrino, 2000, pp.117-121). I rapporti sono così stretti, si confronti il modo di rendere il volto, simile a quello del S. Leonardo della chiesa di S. Maria degli Angeli, come è realizzato il nimbo, la cadenza stessa delle pieghe, che non mi pare un azzardo proporre che sia proprio il Mestro di Abriola a realizzarla intorno al 1616. E' probabile che vista la presenza di questo pittore a Calvello, ed essendo la chiesa di S. Maria del Piano tra le più importanti qui presenti, egli fosse incaricato di realizzare brani di cui ci è giunta quest'immagine. Un'ultima osservazione, nella foto (F 14403), eseguita durante il restauro, è visibile nella mano sinistra della santa, un calice con gli occhi, attributo di S. Lucia: nel corso dei secoli vennero, dunque, coperte le pinze, e S. Apollonia divenne S. Lucia, il cui culto doveva essere maggiormente sentito, come dimostra la presenza, nella stessa chiesa, di una statua della santa siciliana
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente religioso cattolico
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1700135404
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata
  • DATA DI COMPILAZIONE 2005
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Girolamo Todisco

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1616 - ca 1624

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'