figura di soldato: fante

monumento ai caduti a stele, 16/05/1924 - 16/05/1924
Enrico Cagianelli
1886/ 1938

Il monumento è costituito da un basamento circondato da scale su cui si innalza una torre con bassorilievi e una scultura bronzea riproducente un fante della prima guerra mondiale. Sullo sfondo un arco gotico (richiamo all’architettura eugubina, come la torre) e, al di sopra delle truppe, i tre ceri; in sommità lo stemma della città di Gubbio e dei suoi quartieri. Appoggiato al basamento si erge un podio in pietra su cui è collocata la statua bronzea del fante; ai piedi del podio la corona bronzea donata dagli eugubini lontani. La corona, fatta per metà da foglie di alloro e par metà da foglie di quercia, è posta tra un gladio sulla destra e un ramo di palma sulla sinistra. In basso uno scudo recante lo stemma della città e dei quartieri. Al centro della corona è posta una targa su cui è incisa un’iscrizione. Sul fronte opposto un’analoga lastra riproducente il Bollettino della Vittoria

  • OGGETTO monumento ai caduti a stele
  • MATERIA E TECNICA pietra calcarea/ scultura
    bronzo/ fusione/ cesellatura
  • MISURE Lunghezza totale parte anteriore: MNRUNR
  • AMBITO CULTURALE Ambito Umbro
  • ATTRIBUZIONI Enrico Cagianelli
  • LOCALIZZAZIONE Piazza 40 Martiri
  • INDIRIZZO Piazza 40 Martiri (06024), Gubbio (PG)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il monumento fu il risultato delle proposte del Consiglio Comunale di Gubbio del 16/12/1918, per ricordare la vittoria e i propri soldati caduti in guerra. Alla inaugurazione (16/05/1924) era presente il del Re Vittorio Emanuele III. Il monumento era stato inizialmente preso in carico dall0 scultore Ubaldo Pizzicchelli; venne assegnato in un secondo tempo a Enrico Cagianelli, perugino naturalizzato eugubino. Si rimanda al testo di Fabrizio Cece per la documentazione accurata di tutte le fasi
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1000176610
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio dell'Umbria
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell'Umbria
  • DATA DI COMPILAZIONE 2013
  • ISCRIZIONI basamento/ lato nord ovest - BOLLETTINO DI GUERRA N. 1268/ IV NOVEMBRE MCMXVIII/ LA GUERRA CONTRO L’AUSTRIAUNGHERIA/ CHE SOTTO L’ALTA GUIDA DI S.M. IL RE DUCE SUPREMO/ L’ESERCITO ITALIANO INFERIORE PER NUMERO E MEZZI INIZIÒ'/ IL XXIV MAGGIO MCMXV E CON FEDE INCROLLABILE E TENACE VA/ LORE CONDUSSE ININTERROTTA ED ASPRISSIMA PER XLI MESI/ E’ VINTA./ L’ESERCITO AUSTROUNGARICO E’ ANNIEN/ TATO ESSO HA SUBITO PERDITE GRAVISSIME NELL’ACCANITA RESI/ STENZA DEI PRIMI GIORNI DI LOTTA E NELL’INSEGUIMENTO HA PER/ DUTO QUANTITÀ INGENTISSIME DI MATERIALI D’OGNI SORTA E PRES/ SOCHÉ PER INTERO I SOUI MAGAZZINI E DEPOSITI HA LASCIATO FI/ NORA NELLE NOSTRE MANI CIRCA TRECENTOMILA PRIGIO/ NIERI CON INTERI STATI MAGGIORI E NON MENO DI CINQUEMILA/ CANNONI. I RESTI DI QUELLO CHE FU UNO DEI PIÙ POTENTI ESERCITI DEL/ MONDO RISALGONO IN DISORDINE E SENZA SPERANZA LE VALLI CHE/ AVEVANO DISCESO CON ORGOGLIOSA SICUREZZA - Diaz Armando - maiuscolo - a incisione - italiano
  • STEMMI basamento/ lato sud est - civile - Stemma - Città di Gubbio - Di rosso al monte d'argento a cinque cime caricato del lambello a sei pendenti con cinque gigli d’oro in campo azzurro
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Enrico Cagianelli

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 16/05/1924 - 16/05/1924

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE

ITINERARI