Esequie di San Ludovico da Tolosa

dipinto, ca 1454 - ca 1480

Quarta scena del ciclo pittorico

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA intonaco/ pittura a fresco
  • ATTRIBUZIONI Benedetto Bonfigli (attribuito): esecutore
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria Nazionale dell'Umbria
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo dei Priori
  • INDIRIZZO Corso Vannucci 19 - 06100 Perugia, Perugia (PG)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Con questa scena, raffigurante le esequie di San Ludovico ambientate all'interno della basilica di San Lorenzo fuori le Mura, si chiude la prima parte degli affreschi commissionati al Bonfigli dai Priori per decorare la loro Cappella. Anche qui sono stati citati illustri esempi che Bonfigli deve aver visto e studiato per questo lavoro, ma ciò che qui colpisce è la grande solennità della cerimonia: "dalla triste compostezza del vescovo che celebra la liturgia, al dolore non trattenuto del frate che si nasconde il volto con la tunica". Particolarmente interessanti appaiono le citazioni dall'Esequie di Santo Stefano di Filippo Lippi nel Duomo di Prato (Mancini, 1992, pp.61-62, 93), sia per quanto riguarda l'impianto scenico, che la raffigurazione di alcune fisionomie dei personaggi. (Mencarelli 1996, p. 80). La scena occupa la parete orientale. Nel primo riquadro sono descritti la morte del santo e i miracoli che accompagnarono l’evento, secondo quanto narrato nel De Conformitate, nella Cronaca dei XXIV Generali e nella Franceschina (Mancini, 1992, p. 94). All’interno di una basilica di san Lorenzo fuori le Mura (Sensi, 1996), centro della composizione è il catafalco, coperto da un prezioso tessuto, con il corpo del santo. Ludovico, in viaggio da Tolosa, della quale era vescovo, verso Roma, per restituire alla pala l’alta dignità prelatizia, si era ammalato era morto in Provenza, nei pressi si Brincola. Il corpo venne trasportato a Marsiglia ed esposto nella chiesa di San Francesco, dove Ludovico aveva chiesto di essere sepolto. Il pittore coglie il momento dell’assoluzione di Ludovico pronunciata dal vescovo della città. Assistono alla scena il giovane cavaliere della visione e i frati francescani. A sinistra, un uomo risale dal rincasso della tomba destinata ad accogliere il santo, sotto lo sguardo vigile di un gruppo di notabili. A destra, alcune donne assistono, separate dagli uomini, alla cerimonia che si svolge all’interno di una basilica ad architettura paleocristiana, con inserti gotici come l’abside, le bifore ogivali del coro e il polittico dell’altare maggiore (cfr. Garibaldi, p. 436, con bibliografia precedente)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1000016095-4
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Galleria Nazionale dell'Umbria
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell'Umbria
  • DATA DI COMPILAZIONE 1996
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
    2016

FA PARTE DI - BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Benedetto Bonfigli (attribuito)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1454 - ca 1480

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'