allegoria della cittadina di Marano come madre che sparge fiori per i caduti

monumento ai caduti ad emiciclo, 1923 - 1923
Vincenzo Bonato
1889/ 1980
Egisto Caldana
1887/ 1961

Il monumento si presenta con una conformazione ad emiciclo con corpo centrale che sale da una gradinata e presenta al centro un ammasso di rocce con incisi i nomi di quattro località montane, teatro degli scontri della Grande Guerra. Sulla fronte del cippo di massi una lapide con un bassorilievo a forma di croce recante la scritta PAX mentre in primo piano una lampada votiva decorata con foglie di alloro. L'emiciclo, in marmo levigato, all'interno reca incisi i nomi dei caduti e dei dispersi della Prima e della Seconda Guerra Mondiale mentre nella parte centrale la cornice di coronamento sale con un fastigio con la dedica, lo stemma del comune, una decorazione a rami di ulivo e la scultura bronzea della cittadina di Marano. Una giovane donna, fiera, che innalza con la destra un mazzetto di fiori mentre con la sinistra avvicina a sé un fanciullo che le sta recando altri boccioli di rosa con cui omaggiare il sacrificio di molti figli caduti. Poco discosto dal monumento, al lato ovest, un pennone per bandiera

  • OGGETTO monumento ai caduti ad emiciclo
  • MATERIA E TECNICA Bronzo
    PIETRA
    Marmo
  • ATTRIBUZIONI Vincenzo Bonato: progettista
    Egisto Caldana: scultore
  • LOCALIZZAZIONE Piazza Silva
  • INDIRIZZO Piazza Silva, Marano Vicentino (VI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Avviati i lavori nel marzo 1923 (posa della prima pietra di costruzione domenica 4 marzo), il monumento venne inaugurato solennemente il 17 giugno di quell'anno, su progetto dell'architetto Vincenzo Bonato con la partecipazione dello scultore Egisto Caldana per il gruppo bronzeo (La prima pietra del Monumento ai Caduti, in "La Provincia di Vicenza", 11 marzo 1923; Inaugurazione del Monumento ai Caduti, in "Il Corriere Vicentino", 14 giugno 1923; L'inaugurazione del Monumento ai Caduti di Marano Vicentino, in "La Provincia di Vicenza", 22 giugno 1923; Inaugurazione del Monumento ai Caduti, in "Il Corriere Vicentino", 23 giugno 1923)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0500406267
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona Rovigo e Vicenza
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona Rovigo e Vicenza
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014
  • ISCRIZIONI fastigio - MCMXV/ MCMXVI/ MCMXVII/ MCMXVIII - capitale - a incisione - latino
  • STEMMI fronte/ al centro/ sotto la scultura - civile - Stemma - Comune di Marano Vicentino - 1 - Scudo a testa di cavallo, sagomato, campo rigato (azzurro), alla capra rivoltata e rampante ad un albero

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Vincenzo Bonato

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Egisto Caldana

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1923 - 1923

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'