figura di soldato che porta la bandiera

monumento ai caduti a cippo, 1925 - 1925

Il monumento si sviluppa da una base formata da blocchi di marmo incastonati fra modanature angolari. Un basso plinto, un toro schiacciato e un trochilo reggono il fusto del cippo recante, su ogni faccia, una lapide incastonata fra rocce e sassi che salgono a forma di sperone roccioso dal quale si erge fiera la figura del soldato in bronzo. Sulla lastra frontale la dedica del monumento e un bassorilievo bronzeo con la raffigurazione della Vittoria alata che omaggia le armi dei soldati; mentre sulle laterali i nomi dei caduti della Prima e della Seconda Guerra Mondiale. Dalla cima dell'ammasso di rocce si sporge il soldato, con passo sicuro, una bomba pronta al lancio nella mano destra mentre con la sinistra s'appoggia alla bandiera che gli sventola a fianco. In primo piano una lampada votiva composta da tre piccoli angeli su globi - innalzanti corone di alloro e alternati a simboli cristiani con il monogramma di Cristo inscritto in corone di spine - è decorata sulla fascia di chiusura superiore dalla scritta LVCEAT EIS/ LVX, sui quattro lati. Al di sotto, una corona di alloro e rami di quercia, in bronzo, orna il basamento

  • OGGETTO monumento ai caduti a cippo
  • MATERIA E TECNICA Bronzo
    Marmo
    PIETRA
  • ATTRIBUZIONI Caldana Egisto (1887/ 1961): scultore
  • LOCALIZZAZIONE Piazza S. Marco
  • INDIRIZZO Piazza S. Marco, Enego (VI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La costruzione del monumento è stata patrocinata da un comitato locale, presieduto dal sig. cav. Bertizzolo (Il monumento ai caduti, in "Il Prealpe. Giornale di Bassano e dell'alto vicentino", 11 marzo 1923). Messo in opera già nel 1925 con scultura di Egisto Caldana, il cippo è stato inaugurato solennemente il 10 luglio 1927 (Da Enego. Inaugurazioni, in "Vedetta Fascista", 9 giugno 1927; Enego esalta il sacrificio dei suoi Caduti ed inaugura un monumento di civile carità, in "Vedetta Fascista", 12 luglio 1927; L'inaugurazione a Enego della C. A. Regionale e del Monumento ai Caduti, in "Il Prealpe. Giornale di Bassano e dell'alto vicentino", 17 luglio 1927). Fra 2006 e 2007 sono stati avviati lavori di rifacimento della piazza con la costruzione della fontana che cinge il monumento
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0500406263
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona Rovigo e Vicenza
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014
  • ISCRIZIONI fronte/ lapide - ENEGO/ NELLA GRANDE GUERRA/ ESTREMO BALUARDO DELLA PATRIA/ A PERENNE TRIBUTO/ DI RICONOSCENZA E DI AMORE/ AI CONTERRANEI GLORIOSAMENTE CADUTI/ ERESSE/ MCMXXV - capitale - a incisione - italiano
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Caldana Egisto (1887/ 1961)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1925 - 1925