cassettone, insieme di Rosso, Vittorio (attribuito) (XIX)

cassettone,
Vittorio Rosso (attribuito)
attività 1792-1825

Grande cassettone a tre cassetti con mostrine, serrature e pomelli in bronzo dorato, impiallacciatura in noce e radica di noce e ripiano rettangolare in marmo bianco venato. Ai piedi del mobile bassi e squadrati, si sovrappongono frontalmente i due montanti in aggetto, composti da piede a pomello e cilindro di base sui quali si imposta un elemento in aggetto sagomato a doppia voluta, con doppia mostrina in bronzo dorato sia alla base sia al vertice. Elaborate le mostrine dei cassetti, con pomelli a foglie e a spirali con anelli modellati a coccarda di alloro, mentre le serrature riproducono corone di rametti fioriti. I due montanti riportano ciascuno una placca con cascame di ramo di quercia sormontato da una figura allegorica di infante con attributi. Al centro dell'architrave ulteriore mostrina con rosetta tra due sottili spighe di cereale. Base in marmo bianco venato

  • OGGETTO cassettone
  • MATERIA E TECNICA legno/ assemblaggio
    bronzo/ fusione a stampo/ doratura
    marmo bianco venato/ sagomatura
    radica di noce/ impiallacciatura
    legno di noce/ impiallacciatura/ lucidatura
  • ATTRIBUZIONI Vittorio Rosso (attribuito)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE museo del Castello di Agliè
  • LOCALIZZAZIONE Castello di Agliè
  • INDIRIZZO piazza Castello, 2, Agliè (TO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La denominazione degli appartementi posti al secondo piano nobile del Castello di Agliè rispondono oggi ad una scansione evidentemente configuratasi alla fine del XIX secolo, quando l'ala nord-occidentale venne destinata agli ambienti di spettanza dei cadetti della famiglia e dei titoli duci su Pistoia, Bergamo, Udine e Ancona. Le frequenti trasformazioni e rotazioni operate nella dislocazione degli arredi dell'intero castello nel corso soprattutto della seconda metà del sec. XIX, tuttavia, inducono a considerare cautelativamente la continuità storica di tale organizzazione interna. L'ambiente in esame afferisce in tal senso alla duchessa di Pistoia Lydia di Arenberg (1905-1977), consorte del duca Filiberto
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100409497-0
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Complesso Monumentale del Castello Ducale, Giardino e Parco d'Agliè
  • ENTE SCHEDATORE Complesso Monumentale del Castello Ducale, Giardino e Parco d'Agliè
  • ISCRIZIONI sul fianco destro, in alto, appena al di sotto della cornice superiore - Su etichetta in vinile rossa di forma rettangolare: 2100 - numeri arabi - a pennello - italiano

BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Vittorio Rosso (attribuito)

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'