Maternità. figura femminile che allatta

scultura, 1925-1940
Rubino Edoardo
1871/ 1954

La madre è rappresentata seduta su un sedile appena abbozzato, con il corpo posto di tre quarti, la testa inclinata in basso a destra a guardare il bambino. La giovane figura femminile porta i capelli raccolti, gli occhi hanno le palpebre abbassate, le labbra accannano ad un sorriso. Indossa una veste, fittamente pieghettata, dal largo scollo e ampie maniche; la gonna è lunga sino alle caviglie. Il bambino, in fasce, raffigurato di profilo, giace sul grembo della madre, addormentato, con la testa appoggiata al braccio sinistro della donna. Il sedile fa corpo con lo zoccolo che funge da basamento del gruppo

  • OGGETTO scultura
  • MATERIA E TECNICA marmo/ scultura
    marmo bianco/ scultura
  • ATTRIBUZIONI Rubino Edoardo: esecutore
  • LOCALIZZAZIONE Istituto Provinciale per l'Infanzia
  • INDIRIZZO c.so Giovanni Lanza, 75, Torino (TO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La scultura, nell'inventario del 1964, presenta l'attribuzione allo scultore torinese Edoardo Rubino (Torino, 1871-1954). Benché non siano stati reperiti, al momento, documenti sul gruppo scultoreo, il tema rappresentato, permette di mettere in stretta correlazione l'opera con lo stesso Istituto Provinciale per l'Infanzia. Non è possibile affermare che la scultura, stilisticamente affine alla produzione matura del torinese, contraddistinta da un saldo modellato e dall'intonazione lievemente austera, sia stata commissionata al Rubino in occasione dell'acquisto delle palazzine di c.so Lanza da parte della Provincia di Torino nel 1952, dal momento che avrebbe potuto essere stata collocata anche in una precedente sede dell'Ente. La stessa Provincia di Torino nel 1941 aveva comperato un busto femminile in bronzo del maestro all'annuale esposizione della Società Promotrice torinese, L. Facchin, Raccolte d'arte in Palazzo Dal Pozzo della Cisterna. Schede storico artistiche, in M. Cassetti, B. Signorelli, Il palazzo Dal Pozzo della Cisterna nell'Isola dell'Assunta, Torino, 2003, p. 170 (in corso di stampa). Vi è da segnalare, inoltre, che nell'inventario compilato nel 1964, pur mancando precisazioni di carattere topografico all'interno dell'edificio di pertinenza, è segnalata un'altra opera in bronzo "L'Italia", attribuita proprio al Rubino stesso, forse da identificarsi con il busto muliebre collocato nello scalone del Padiglione A. Si tenga conto, infine, che il soggetto della madre venne ripetutamente trattato dallo scultore, come testimonia l'opera "La madre" esposta alla Biennale di Venezia del 1942 nella sala a lui dedicata, XXIIIa Esposizione Biennale Internazionale d'Arte, catalogo della mostra, Venezia, 1942, p. 85, n. 1. Per un profilo biografico aggiornato dello scultore A. Panzetta, Nuovo dizionario degli scultori italiani dell'Ottocento e del primo Novecento, Torino, 2003, v. II, pp. 789-790
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100210379
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • ENTE SCHEDATORE TO
  • DATA DI COMPILAZIONE 2003
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2007

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Rubino Edoardo

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1925-1940

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'