ritorno del figliol prodigo

dipinto, post 1818 - ante 1820
Barne Luigi
1798/ 1837

Tre figure, quella di sinistra, il figlio dal torso nudo, si sta togliendo la camicia mentre un cane si appoggia con le zampe anteriori e lui per fargli festa, il padre al suo fianco lo abbraccia con la mano sinistra e con la destra lo indica ad un servitore che sta portando degli abiti puliti

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 126
    Larghezza: 163
  • ATTRIBUZIONI Barne Luigi: esecutore
  • LOCALIZZAZIONE Castello Ducale
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il dipinto opera del Barne, è copia di un dipinto del Guercino (in: Catalogo della Mostra: "Il Guercino : 1591-1666 : Giovanni Francesco Barbieri" , a cura di Sir Denis Mahon, Bologna 1991, n. 61, p. 150) che rappresenta "La parabola del Figliol Prodigo" (Luca, 15:11-32). Il Barne eseguì con ogni probabilità il suo dipinto in occasione del suo pensionato romano quando il dipinto originale nel 1818 passò da casa Lancillotti a casa Borghese, insieme a quello del "Gladiatore morente" conservato anch'esso ad Agliè. (cfr.: S. Pinto "Dalla Rivoluzione alla Restaurazione" in: "Arte di corte a Torino da Carlo Emanuele III a Carlo Felice", Torino 1987, p. 126 e p. 299, tav. 90 e M. Tomiato, "Luigi Barne", in: Pittori dellOttocento in Piemonte, Arte e Cultura Figurativa 1800-1830", Torino 2002, p. 314). Il Barne era infatti pensionato di Carlo Felice a Roma già dal 1819 (F. Dalmasso, "L'istituzione del pensionato artistico" in Ibidem, p. 317, n. 11) e anche dopo la morte di Carlo Felice, con Maria Cristina (in: ASTO, Archivio del Duca di Genova, Casa di Maria Cristina, dal 1831 al 1834, m. nn. 128, 127, 126, 125). Il dipinto (segnalato anche da E. Gabrielli, "La decorazione e gli arredi in: Il Castello di Agliè, gli appartamenti e le Collezioni", Torino 2001, p. 83), è forse già presente nel Castello nel 1831 come segnalato dall'inventario di quell'anno (in: ASTO, Archivio del Duca di Genova, Tenimento di Agliè, Reale Castello di Agliè. Inventario 1831, m. n. 59, p. 53). Lo è senz'altro nel 1855 (in: ASTO, Archivio del Duca di Genova, Tenimento di Agliè, m. n. 3, fasc. 32, n. 466)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100207692
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Complesso Monumentale del Castello Ducale, Giardino e Parco d'Agliè
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • DATA DI COMPILAZIONE 2003
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI retro, cornice, in basso, a destra, a inchiostro nero - CASA DI S. A. R./ Il Duca di Genova./ N°. 466. su etichetta rettangolare prestampata in nero - numeri arabi - a penna -

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Barne Luigi

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1818 - ante 1820

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ITINERARI