parokhet, opera isolata di Terracini Angiolina - manifattura piemontese, Ambito ebraico (XIX)

parokhet,
Terracini Angiolina
notizie sec. XIX fine-sec. XX

Il parokhet è arricchito da un bordo di velluto alto 33 cm e in alto da una mantovana a smerli dello stesso tessuto, bordata da un gallone con nappe. Galloni sono applicati lungo i bordi e frangia in basso. Una passamaneria riquadra le fasce di velluto; 18 gancetti di ferro sono fissati in alto. Fodere interne e esterne bianche. Denominazione tecnica: raso da otto. I bordi e la mantovana sono di velluto tagliato unito con applicazioni. Disegno: da quattro piccole volute nascono mazzi di tre fiori stilizzati; il bordo è decorato da un motivo floreale a volute. Colori: fondo avorio e beige, disegno avorio. Analisi tecnica: ordito di fondo avorio, 88 fili/cm; trama di fondo beige, 24 colpi/cm. Ricamo: canutiglia d'oro, applicazioni di tessuto e cordoncino. Il telo centrale in raso è ricamato con canutiglia d'oro a punto steso. Il bordo e la mantovana sono in velluto tagliato unito prodotto da un ordito e da una trama di fondo e da un ordito di pelo; sono inoltre decorati da applicazioni in raso bordate da un cordoncino. Fodera di cotone bianco; Frangia di cordoncino di cotone alta 20 cm. Passamaneria di seta e filato metallico, alta 1.5 cm; passamaneria di seta e filato metallico alta 3 cm con nappe di seta

  • OGGETTO parokhet
  • MATERIA E TECNICA seta/ velluto liscio o tagliato
    seta/ raso
    FERRO
    cotone
    tessuto
    seta/ ricamo a punto piatto
    oro canutiglia
    metallo/ filatura
  • AMBITO CULTURALE Manifattura Piemontese Ambito Ebraico
  • ATTRIBUZIONI Terracini Angiolina
  • LOCALIZZAZIONE Tempio Israelitico
  • INDIRIZZO piazzetta Primo Levi, 12, Torino (TO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il parokhet conferma l'abitudine di far ricamare alle donne della Comunità gli arredi sacri per il Tempio. In questo caso il dono è effettuato da un uomo, ma è anche indicata l'esecutrice, la moglie o forse la sorella. La donazione dell'arredo e la sua confezione possono essere datati, come da iscrizione, al 1889 ma è possibile che il manufatto rappresenti il riadattamento di una tenda preesistente. Per altri riferimenti sui ricami nell'ambito delle Comunità ebraiche cfr. (Ebrei a Torino, catalogo della mostra, in corso di pubblicazione, scheda di C. Mossetti, inv. n. 16)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente religioso non cattolico
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100034197
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Torino
  • ENTE SCHEDATORE Fondazione per i Beni Culturali Ebraici in Italia Onlus
  • DATA DI COMPILAZIONE 1984
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2007
    2018
  • ISCRIZIONI fronte al centro e su targhette agli angoli inferiori sul retro - cfr. modulo EP - Epigrafia allegato - a ricamo -
  • DOCUMENTAZIONE ALLEGATA modulo EP- Epigrafia (1)
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE