decorazione pittorica, elemento d'insieme di Gianoli Pier Francesco (attribuito) (seconda metà sec. XVII)

decorazione pittorica, 1650 - 1699

I dipinti sono pressochè totalmente illeggibili ad esclusione di quello centrale e raffigurano soggetti mitologici. Nelle vele laterali sono dipinti: Giove dormiente, Ippomene che getta i pomi d'oro, Il giudizio di Paride, Venere con Marte e Cupido. Anche il fregio superiore, che rappresentava scherzi di fanciulli, è completamente perduto

  • OGGETTO decorazione pittorica
  • MATERIA E TECNICA intonaco/ pittura a fresco
  • ATTRIBUZIONI Pier Francesco Gianoli (attribuito)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Palazzo Ferrero Fieschi
  • INDIRIZZO Via Roma, 190, Masserano (BI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'inventario del 1776 attribuiva questa stanza, per il fregio oggi scomparso a Gianoli e per gli altri affreschi del soffitto a Tanzio da Varallo (Descrizione dei quadri del Castello di Masserano, Ms. Storia Patria 295, Biblioteca Reale di Torino). Questa attribuzione viene negata da Mallè e da Debernardi, il quale però ne riconosce l'alto valore, ipotizzandone, la mano di una grossa personalità artistica, non di scuola valsesiana (DEBERNARDI FERRERO D., Il castello dei Principi Ferrero Fieschi di Masserano, in Bollettino S.P.A.B.A., anno XII/ XIII, 1958 - 1959, p. 13; MALLE' L., Le arti figurative in Piemonte, Torino s.d. (1974), vol. II, p. 265). Anche Debiaggi non attribuisce l'opera, dato l'alto grado di deperimento (DEBIAGGI C., I dipinti di P.F. Gianoli nel palazzo Ferrero Fieschi di Masserano, in Biella, gennaio 1963, p. 4). Appare verosimile, anche se non dimostrabile, che anche gli affreschi di questa stanza siano attribuibili a Gianoli. In effetti Il ratto di Proserpina, l'unico leggibile, presenta strette affinità stilistiche, sia da un punto di vista compositivo, sia da un punto vista cromatico, con le opere della stanza del segretario comunale; si badi al turbinare delle vesti e degli arti e al gioco delle carni in contrasto con la profonda chiarezza del cielo
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100017333-2
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • DATA DI COMPILAZIONE 1979
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

FA PARTE DI - BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Pier Francesco Gianoli (attribuito)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1650 - 1699

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'