Roma - Tomba di Cecilia Metella e Castello dei Caetani

positivo, post 1850 - ante 1860
Anonimo Seconda Metà Sec Xix
attivo seconda metà sec. XIX

Positivo sciolto

  • OGGETTO positivo
  • SOGGETTO Lazio - Roma - Mausoleo di Cecilia Metella
    Monumenti funerari - Tombe
    Strade - Via Appia Antica
    Architettura militare - Fortificazioni - Castelli - Castrum Caetani
  • MATERIA E TECNICA CARTA
    carta salata
  • CLASSIFICAZIONE DOCUMENTAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO
  • ATTRIBUZIONI Anonimo Seconda Metà Sec Xix: fotografo principale
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici Etnoantropologici di Bologna Ferrara Forlì Cesena Ravenna e Rimini
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Pepoli Campogrande
  • INDIRIZZO Via Castiglione, 7, Bologna (BO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'immagine in esame raffigura il Mausoleo di Cecilia Metella, sull'Appia Antica con l'innesto del Castrum Caetani, la fortificazione fatta erigere all'inizio del Trecento da Francesco Caetani. L'immagine è straordinariamente simile ad una ripresa di Robert Macpherson pubblicata tra le Collezioni del Collection Centre Canadien d'Architecture (PH1982:0788:026). Il taglio della ripresa del nostro positivo è più ravvicinato e si riscontra qualche differenza nella parte antistante l'ingresso. Del Castello Caetani è visibile solo la parte adiacente al corpo cilindrico della tomba, con i pezzi archeologici inglobati nel prospetto esterno. Macpherson, fotografo scozzese, si trasferisce a Roma dagli anni '40 dove sarà attivo per un ventennio. La stampa in esame, pur restando anonima, si colloca in un arco cronologico di produzione molto precoce, probabilmente attorno agli anni '50 per le sue caratteristiche tecnico formali. Il fondo fotografico Faccioli è costituito da stampe sciolte o incollate su supporto, raccolte nel corso della sua attività di ingegnere-architetto da Raffaele Faccioli (Bologna, 1836-1914). Dopo la sua morte, il geometra Luigi Mattioli, amministratore dei beni degli eredi, propose a Francesco Malaguzzi Valeri, allora Direttore della Pinacoteca di Bologna, l'acquisto di questa raccolta grafica comprendente disegni, taccuini e materiale fotografico. L'acquisizione avvenne in due fasi, tra il 1917 e il 1918. Documentazione circa il fondo è reperibile presso l'Archivio Storico della Pinacoteca, pratiche n. 31, foglio 43, n. 9
  • TIPOLOGIA SCHEDA Fotografia
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800635863
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • DATA DI COMPILAZIONE 2015

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Anonimo Seconda Metà Sec Xix

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1850 - ante 1860

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'