divano, serie - manifattura napoletana (prima metà sec. XIX)

divano, ca 1826 - ca 1826

Divano in stile Impero in legno intagliato in parte dipinto bianco e in parte dorato con spalliera e sedile imbottiti e ricoperti di seta gialla. Il tipico motivo napoletano delle cornucopie, stilizzato, modella il profilo di spalliera, braccioli e parte frontale del manufatto

  • OGGETTO divano
  • MATERIA E TECNICA legno/ pittura
    stoffa/ pittura a olio
  • MISURE Profondità: 68 m
    Altezza: 94 m
    Larghezza: 375 m
  • AMBITO CULTURALE Manifattura Napoletana
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo della Reggia di Caserta
  • LOCALIZZAZIONE Reggia di Caserta
  • INDIRIZZO Viale Douhet, 2/ a, Caserta (CE)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La coppia di divani situata attualmente nella Sala del Consiglio della Reggia casertana è stata attribuita a Manifattura napoletana e datata al secondo quarto dell'Ottocento, precisamente al 1826 ca. (vedi E. Colle in Casa di Re..., catalogo della mostra, Milano 2005, p. 40). I manufatti si inquadrano dunque durante il breve regno di Francesco II, sovrano dal 1825 al 1826. E' questo il periodo in cui ripresero i lavori di decorazione dell'Appartamento Nuovo della Reggia nei quali furono impegnate le stesse personalità - tra i quali Antonio De Simone nel ruolo di architetto di corte, affiancato da Gaetano Genovese e Pietro Persico - e le stesse maestranze di decoratori attive durante il regno murattiano, a conferma della continuità delle scelte di gusto orientate verso lo stile impero importate dai Murat e rimaste gradite anche ai sovrani borbonici della Restaurazione
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1500050981
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Reggia di Caserta
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento
  • DATA DI COMPILAZIONE 2000
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2005
    2016

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1826 - ca 1826

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE