allegoria della Vittoria

monumento ai caduti ad ara, 1918 - 1918
Torquato Tamagnini
1886/ 1935
Di Stefano Onorato
notizie 1918/ 1929

Monumento ai caduti del primo conflitto mondiale composto da un basso podio formato da tre gradini; quello superiore è spezzato nella parte centrale laddove si innesta il blocco di pietra su cui sono incisi i nomi dei caduti su lapide marmorea giustapposta. Ai lati del terzo gradino si innalzano due parallelepipedi di piccole dimensioni sul cui fronte principale sono stati applicati due tondi bronzei con la datazione. Sul lato sinistro del monumento è collocata una statua bronzea raffigurante l’allegoria della Gloria. Nella parte superiore del blocco in pietra è stata applicata una lastra bronzea raffigurante l’allegoria della Vittoria. Sul fronte posteriore del blocco marmoreo vi è una fontana, non più in uso, costituita da un mascherone bronzeo e vasca in pietra; il fontanile in bronzo raffigura il capo di una donna con corona di alloro, dalla cui bocca fuoriesce un serpente. Ai piedi della base in pietra, sul fronte principale, è stata deposta una corona in bronzo di foglie di ulivo e quercia, la cui dedica incisa in lettere capitali cita così: MATILDE A A[-]ULRICO

  • OGGETTO monumento ai caduti ad ara
  • MATERIA E TECNICA bronzo/ fusione
    marmo/ incisione
    pietra/ incisione
  • MISURE Diametro: 25.5 cm
    Altezza: 320 cm
    Larghezza: 215 cm
    : 35.5 cm
    : 80 cm
    : 442 cm
    : 146 cm
  • ATTRIBUZIONI Torquato Tamagnini: scultore
    Di Stefano Onorato
  • LOCALIZZAZIONE piazza
  • INDIRIZZO Piazza Regina Margherita, Forlì del Sannio (IS)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il monumento fu finanziato dal Comune di Forlì del Sannio, che deliberò la spesa di lire 500, e dalle offerte degli emigrati forlivesi in America. Il monumento era già in corso d'opera nel giugno del 1923 e fu terminato nel novembre del 1929. L'opera fu commissionata a Torquato Tamagnini che la realizzò in collaborazione di Onorato Di Stefano e soci. La Gloria è rappresentata come una leggiadra figura femminile, che indossa un abito di velo i cui lembi sono spostati all’indietro dal vento; la figura e l’abito rimandano allo stile liberty. La giovane fanciulla ha gli occhi chiusi, le braccia tese in alto nell’atto di stringere nelle mani un fascio di foglie di alloro. La Vittoria a sua volta è effigiata sulla lastra bronzea come donna vestita con abito lungo,che conduce una quadriga trainata da quattro cavalli al galoppo; sulla spalla della donna il simbolo della Vittoria alata. Anche quest'abito, come quello della statua bronzea, è spostato indietro dal vento
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1400041531
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise
  • DATA DI COMPILAZIONE 1993
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
    2014
  • ISCRIZIONI sul fronte - AI FORTI FIGLI DI NOSTRA TERRA/ GLORIOSAMENTE CADUTI PER LA PATRIA/ MAGG. TONTI ULRICO/ TEN. TONTI EUGENIO/ S.UFF. IARUSSI FERDINANDO/ CAP.M. PATETE PASQUALE/ CAP.O ANTONELLI PASQUALE/ “ TARTAGLIONE CIRIACO/ SOLDATI: AMICONE GIUSEPPE/ “ ANGELONE GIUSEPPE/ “ ANTONELLI ROBERTO/ “ D'ANDREA CARLO/“ DI GERONIMO CONSIGLIO/ “ CALABRESE DONATO/“ CALABRESE VINCENZO/“ FANTONE AMICO/SOLDATI IACOVETTA PASQUALE/ “IARUSSI CARMELO/ “IARUSSI SEBASTIANO/ “IACOVETTA BIASE/ “ IARUSSI NICOLA/ “ GENTILE ANTONIO/ “ LILLI ANTIMO/ “LOMBARDI NICOLA/ “MARINICARLO/ “MELARAGNO ATTILIO/ “ ROSSI CARLO/ “ SCACCHITTI DIAMANTE/ “ TONTI DOMENICO/ “ VITALE CAMILLO - capitale - a incisione -

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Torquato Tamagnini

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1918 - 1918

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ITINERARI