Martirio dei Santi Pietro e Paolo

dipinto murale, 1545 - 1547

all'interno di una cornice, chiusa in alto da un mascherone sorretto da due putti alati e sovrastati da festoni di frutta policromi, è l'affresco monocromo raffigurante la decapitazione di San Paolo

  • OGGETTO dipinto murale
  • MATERIA E TECNICA intonaco/ pittura a fresco
  • ATTRIBUZIONI Pietro Bonaccorsi Detto Perin Del Vaga: disegnatore
    Livio Agresti Detto Ricciutino (attribuito)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Castel Sant'Angelo
  • INDIRIZZO Lungotevere Castello 50, Roma (RM)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE la rappresentazione può essere considerata simbolo della deidizione di Paolo III alla Chiesa, nonostante l'età avanzata e la salute malferma; il disegno di Vienna (n. 2033) riprende variandola appena la figura del soldato con lancia, che appare sulla sinistra. L'affresco monocromo è stato attribuito da Strinati (1977, p. 69) e dal Gaudioso all'Agresti, il quale lavorò con Perino alla Paolina, come conferma il Celio (1638) e il Baglione (1935). Sotto, come sovrapporta, due figure allegoriche femminili, la Speranza e la Venere Celeste
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1200186300-72
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle arti e Paesaggio di Roma
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici del Lazio
  • DATA DI COMPILAZIONE 1979
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2011

FA PARTE DI - BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Pietro Bonaccorsi Detto Perin Del Vaga

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Livio Agresti Detto Ricciutino (attribuito)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1545 - 1547

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'