ritratto d'uomo

dipinto, 1643 - 1643

Il gentiluomo, in abito scuro con colo e polsi bianchi indica con la mano sinisrta il paesaggio alle sue spalle, in cui si scorge un accampamento militare nei pressi di una fortezza. A sinistra è un tavolo su cui è poggiato un calamaio con penna e foglio piegato. Il dipinto è provvisto di cornice lignea modanata e dorata dello spessore di cm.10

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 128
    Larghezza: 110
  • ATTRIBUZIONI Giovan Francesco Barbieri Detto Guercino (bottega)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Pinacoteca Comunale
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Comunale
  • INDIRIZZO Spoleto, Spoleto (PG)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il dipinto fu lasciato in eredità alla compagnia della Fede di Gesù di Spoleto da Giovanni Battista Palettoni, ultimo discendente della famiglia con testamento redatto l'8 settembre 1803. Successivamente passò allo "Spedale Civile" del Comune insieme agli altri beni di proprietà della compagnia, con decreto napolenico del 23 ottobre 1811. Nella seconda metà dell' ottocento, tra il 1872 e il 1873, insieme ad altri dipinti di provenienza diversa, entrò a far parte del primo nucleo della Pinacoteca Comunale (Ceccaroni, 1975, pp.77-78). In seguito al restauro dell'opera, chi ha riveltao in pieno la sua qualità, sono state distinte nel dipinto alcune parti, la testa e le mani, che sono state riferite ad un intervento diretto del Guercino, mentre il resto dell'opera, di più debole qualità, sarebbe stato eseguito dalla bottega del pittore Centese (AA.VV., 1980, P.483). I rapporti tra Alfonso Palettoni e il Guercino erano gia documentati per gli anni tra il 1636 e il1637, quando il Palettoni resse la carica di Governatore della città di Cento (Toscano B., 1970, n.14, pp.47-52). Successivamente ebbe l'incarico di uditore generale dell'esercito pontificio e di Forte Urbano, una cui veduta è presente nel dipinto, e di governatore di Fabriano, come è attestato anche da una iscrizione visibile sul retro della tela prima del recente rifodero
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1000044070
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell'Umbria
  • ENTE SCHEDATORE Regione Umbria
  • DATA DI COMPILAZIONE 1975
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 1983
    2006
  • ISCRIZIONI sul foglio posto sul tavolo - AL ILL. MO SIG.RE ALFONSO/ PALETTONIO AUDITORE G(ENE)RALE/ DEL ESERCITO - corsivo - a pennello - latino

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giovan Francesco Barbieri Detto Guercino (bottega)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1643 - 1643

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'