archibugio a pietra focaia di Miguel de Zegarra, Francisco Targarona - produzione spagnola (ultimo quarto XVIII sec)

archibugio a pietra focaia, ca 1770-1780 - ca 1800
Miguel De Zegarra
notizie dal 1768 al 1783
Francisco Targarona
notizie dal 1792 al 1808-1814

Arma da fuoco portatile. Canna a due ordini, tonda e quadra anellata alla giuntura; lavorata a puntinato e brunita per tutta la sua superficie. Tacca di mira a perla dorata circondata da decori all'agemina

  • OGGETTO archibugio a pietra focaia
  • MATERIA E TECNICA ACCIAIO
    legno di ciliegio
    CORNO
  • AMBITO CULTURALE Produzione Spagnola
  • ATTRIBUZIONI Miguel De Zegarra
    Francisco Targarona
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Musei del Bargello - Museo Nazionale del Bargello
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo del Bargello
  • INDIRIZZO via del Proconsolo. 4, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Raffinata arma da caccia. La canna è stata montata in un secondo momento. La piastra ha una forte influenza dei modelli iberici. Questa porta la firma di Miguel de Zegarra, archibugiaro madrileno allievo di Gabriel de Algora. L'11 aprile 1768 fu nominato da re Carlo III archibugiaro onorario, e l'11 aprile 1771 divenne archibugiaro di corte al posto di Augustin Ortiz, che gravemente malato morì infatti sette giorni dopo. Tra i suoi allievi si ricorda Antonio Navarro. Il de Zegarra morì il 22 gennaio 1783. La canna è firmata invece da Francisco Targarona. Questi fece il suo apprendistato a Madrid nella bottega di Francisco Lopez; nel 1792 fu scelto per fare pratica civile per occuppare una delle quattro posizioni di armaiolo reale sostituendo Francisco Garcia e quindi divenne armaiolo di re Carlo IV il 27 ottobre. Scomparve durante la campagna d'Italia del 1808-1814. La sua opera più celebre è la piastra conservata alla Real Armeria di Madrid (inv. K 288) a imitazione di quella firmata da Joaquin de Celaya (inv. K 289). Trascrizione dall’Inventario 1878: «Archibuso canna liscia brunita violetto con iscrizione in oro ANTE FERIT QUAM FLAMMA MICET. Batteria bulinata con acciarino alla francese con punto alla spagnuola. Incassatura alla catalana intera di ciliegio guarnita e montata in acciaio. Lung. della canna m 0,76, lung. totale m 1,12». La scheda menziona anche il numero 34 di un inventario precedente a quello del 1878, di cui non si ha riscontro
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0901142976
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA I Musei del Bargello - Museo Nazionale del Bargello
  • ENTE SCHEDATORE I Musei del Bargello - Museo Nazionale del Bargello
  • DATA DI COMPILAZIONE 2019
  • ISCRIZIONI sulla piastra - Miguel de Zegarra / Arcabucero del Rey - capitale - a incisione - latino
  • STEMMI sulla culatta - dell'autore - Marchio - Fr.co / Targa/rona sotto corona

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Miguel De Zegarra

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1770-1780 - ca 1800

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE