tropaion in relazione alle armi

monumento ai caduti ad ara, 1920 - 1920

Il monumento presenta una base costituita da una piattaforma in arenaria dalla forma quadrata a tre gradini sormontata da un piedistallo marmoreo a forma di ara riportante frontalmente i nominativi dei caduti nella Grande Guerra e sul fianco destro quelli dei caduti nel secondo conflitto mondiale. Il bordo superiore dell'ara è adornato da una stella posta sopra una croce avvolta tra due ramoscelli di quercia e alloro, mentre la parte inferiore ospita l'epigrafe dedicatoria sormontata da due spade e un ramoscello di alloro. Il tutto è sormontato da un elmo e la sacca di un soldato compresa di giberna. L'area di rispetto è definita da pilastrini metallici posti all'estremità della piattaforma uniti tra loro da una catena metallica

  • OGGETTO monumento ai caduti ad ara
  • MATERIA E TECNICA MARMO BIANCO
  • ATTRIBUZIONI Agostino Chelotti: scultore
  • LOCALIZZAZIONE percorso viario
  • INDIRIZZO Strada Provinciale, Pontremoli (MS)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'opera commissionata da un comitato locale allo scultore Agostino Chelotti, fu inaugurata il 29 settembre 1920, in occasione dei festeggiamenti in onore di San Michele. Bib.: "La Domenica del Corriere", Milano 1923 n° 10, p. 3
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900848349
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2016
  • ISCRIZIONI fronte del basamento - SERGENTE GIUMELLI ACHILLE/ CAPORALE MUSETTI FEDERICO/ << GIUMELLI GIULIO/ SOLDATO LECCHINI MICHELE/ << CARATINI PIETRO/ << LECCHINI ERNESTO/ << LECCHINI GIULIO/ << BENELLI CARMELO - capitale - a incisione - italiano

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Agostino Chelotti

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1920 - 1920

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'