bandiera - manifattura turca (fine/inizio secc. XVI/ XVII)

bandiera, 1590/ 1610

Bandiera di forma irregolare, ottenuta dalla giunzione di più pezzi di un tessuto in seta rossa e, al centro, una fascia in tessuto doppio, in seta rossa e gialla, con iscrizione in lingua araba.L'iscrizione è compresa tra due strette cornici in seta gialla e azzurra, con fiori di garofano stilizzati. Di fianco sono riportati inserti di tessuti doppi gialli e rossi con stella di Davide entro orbicolo e, sul lato opposto, luna crescente con iscrizione e una stella fiammeggiante

  • OGGETTO bandiera
  • MATERIA E TECNICA seta/ taffetas
    seta/ tessuto/ opera
  • MISURE Altezza: 438
    Larghezza: 227
  • AMBITO CULTURALE Manifattura Turca
  • LOCALIZZAZIONE Chiesa di S. Stefano dei Cavalieri
  • INDIRIZZO Piazza dei Cavalieri di S. Stefano, Pisa (PI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il vessillo è parte di quel nucleo di bandiere catturate, secondo A. Giusiani ( Atlante araldico, 1933), sopra la Capitana di Alessandria, nel maggio 1602. Tutte queste bandiere sono realizzate con una tecnica molto particolare, a doppio ordito e doppia trama, o anche ad un solo ordito e doppia trama, probabilmente messa a punto per ottenere tessuti a doppia faccia, quali le bandiere. Propri della tradizione islamica i motivi decorativi: iscrizione in lingua araba, stella fiammeggiante, mezzaluna, stella davidica. Alterate le dimensioni e la forma della bandiera, tagliata, secondo Giusiani, su richiesta del Soprintendente ai Monumenti B.I. Supino, per essere custodita in apposita vetrina. Il vessillo fu sottoposto, come l'intero nucleo delle bandiere conservate nella chiesa dei Cavalieri, ad antichi restauri: nel 1822; nel 1851, ad opera di Sarah Butler Handcock; alla fine dell'Ottocento, eseguiti dalle monache stefaniane di S. Paolo; nel 1926 e nel 1956, a cura dell'Ente Provinciale per il Turismo di Pisa
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900553169
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Pisa e Livorno
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio, per il patrimonio storico artistico e demoetnoantropologico di Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara
  • DATA DI COMPILAZIONE 2002
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2002
    2006
  • ISCRIZIONI al centro e nella mezzaluna - "chi milita sotto questa bandiera avrà vita eterna e Maometto è profeta di Dio" -

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1590/ 1610

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE