STORIE DI SAN MARTINO

rilievo,
Maestro Di San Martino
notizie 1265-1290

Le storie di S. Martino sono inserite entro liscie specchiature rettangolari, accompagnate da iscrizioni esplicative, a destra e a sinistra della porta principale. Il primo riquadro del rilievo di destra raffigura il miracolo del morto resuscitato, mentre nel secondo si trova l'ordinazione di Martino a Vescovo. Nel rilievo di sinistra compare, nel primo riquadro, l'episodio della messa miracolosa (in cui si nota il prezioso altare intarsiato, sul quale Martino benedice l'ostia contornato da vari canonici); nel secondo riquadro è narrato l'episodio del miracolo della guarigione dell'indemoniata

  • OGGETTO rilievo
  • MATERIA E TECNICA pietra calcarea di S. Maria del Giudice/ scultura
    marmo verde di Prato
  • ATTRIBUZIONI Maestro Di San Martino: esecutore
  • LOCALIZZAZIONE Lucca (LU)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Inizialmente, la critica (Schmarsow, 1980; Biehl, 1926) attribuisce le Storie di S. Martino (OA 0900526751) ed il sottostante ciclo dei Mesi all'autore del gruppo di S. Martino ed il povero (OA 0900526754), soprattutto per la somiglianza nel riquadro della mesa miracolosa, tra il giovane diacono di destra e il S. Martino a cavallo. Il Venturi (1904), invece, ascrive questi rilievi a Guidetto. Infine Toesca (1927) avvicina i rilievi delle Storie di S. Martino e il ciclo dei Mesi alle scene della vita di S. Regolo, attribuendoli ad un unico maestro, che egli individua nel Maestro delle storie di S. Martino e Regolo. Successivamente, Salmi (1928) smembra ancora il corpus, riconoscendo per i Mesi un artefice più rozzo, influenzato dai rilievi del Battistero di Pisa. Nel complesso, le Storie della vita di S. Martino mostrano evidenti affinità con il cilo dei Mesi; per entrambi la critica più recente (Baracchini / Caleca, 1973) individua la figura del Maestro di S. Martino: uno scultore di solida formazione lombarda ed antelamica, divenuto più sobrio grazie alla permanenza in Toscana, che si è voluto riconoscere in tale Lombardus, segnalato dai documenti come "operarius et magister Sancti Martini"
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente religioso cattolico
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900526751
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio, per il patrimonio storico artistico e demoetnoantropologico di Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara
  • DATA DI COMPILAZIONE 2000
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI sotto i riquadri - MARTINUS MONACHUM DEFUNCTUM VIVERE FECIT / DE MONACO PRAESUL ES TU MARTINE VOCATUS / IGNIS ADEST CAPITI MARTINI SACRA LITANTE / DEMONE VEXATUM SALVAS MARTINE BEATE // - lettere capitali - a incisione - latino
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Maestro Di San Martino

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'