Madonna con bambino; Santa Maria Maddalena; San Bartolomeo; San Giovanni Battista, Santa Bona; Cristo benedicente; Dottori della Chiesa, Sant'Antonino Abate

polittico, ca 1340 - ca 1360
Giovanni Di Nicola
notizie 1326-1360

Le tavole presentano una cornice simulante nella parte superiore un archetto, che nella tavola centrale è a tutto sesto trilobatom nelle laterali è a sesto acuto trilobato. Al di sotto di ogni tavola vi è una cornice contenente il nome del Santo. Le aureole sono punzonate. Madonna con bambino (al centro); da destra: Santa Maria Maddalena, San Bartolomeo; da sinistra: San Giovanni Battista, Santa Bona; cuspide centrale: Cristo benedicente; altre cuspidi: Dottori della Chiesa, Sant'Antonino Abate

  • OGGETTO polittico
  • MATERIA E TECNICA tavola/ pittura a tempera/ doratura
  • MISURE Altezza: 215
    Larghezza: 148
  • ATTRIBUZIONI Giovanni Di Nicola
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo Nazionale di S. Matteo
  • LOCALIZZAZIONE Museo Nazionale di S. Matteo
  • INDIRIZZO Piazza San Matteo in Soarta, Pisa (PI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Questo polittico firmato, proveniente dalla chiesa pisana di santa Marta, dove lo vide Da Morrona (1792) appeso sulla porta del refettorio, fu poi trasportata in Camposanto, nella Cappella dal Pozzo e poi nella Galleria dell'Accademia delle Belle Arti. Esso costituisce la base grazie alla quale è possibile ricostruire l'attività del pittore. In quest'opera emergono caratteri senesi tratti dalle opere di Simone Martini e Lippo Memmi, caretteri che si ritrovano, senza variazioni significative, in altre opere attribuibili a Giovanni di Nicola, e per via della loro uniformità formale, difficilmente distinguibili a livello cronologico (Caleca 1987). Tuttavia Carli (1961; 1973; 1994), notando la ristrettezza di spazio dopo la data mutila MCCC, afferma che questa doveva essere necessariamente conclusa con una L e dunque data l'opera 1350, al massimo 1351. I referenti sensi di quest'opera firmata permettono di identificare l'autore col Giovanni da Pisa citato in un documento senese del 1326 come aiuto di Lippo Memmi per la pittura di un Sant'Ansano nel Palazzo Pubblico di Siena. D'altro canto nell'opera, in particolare nelle cuspidi, si riscontra un'influenza di Francesco Traini per certi aspetti luministici (Vigni 1950)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900405640
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Pisa e Livorno
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio, per il patrimonio storico artistico e demoetnoantropologico di Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara
  • DATA DI COMPILAZIONE 1996
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2002
    2007
  • ISCRIZIONI sotto la prima tavola laterale a destra - MARIA MADDALENA - lettere capitali - a pennello - latino

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giovanni Di Nicola

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1340 - ca 1360

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'