Testa di serafino

scultura, 1490 - 1510

Scultura

  • OGGETTO scultura
  • MATERIA E TECNICA terracotta/ invetriatura
  • AMBITO CULTURALE Bottega Robbiana
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo Nazionale di S. Matteo
  • LOCALIZZAZIONE Convento di San Matteo in Soarta (ex)
  • INDIRIZZO Piazza San Matteo in Soarta, 1, Pisa (PI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'opera risulta donata dal pittore fiorentino Giuseppe Gagliardi, insieme all'altro esemplare di serafino (09/00235758), presumibilmente nel 1817, anno in cui lo stesso donò al Camposanto la mandorla con la Madonna e il Bambino (09/00235729). Il rilievo venne collocato sotto i due oggetti sopra ricordati a sinistra dell'arcone d'accesso alla cappella Ammannati, nel corridoio nord (ASF, s.n.). Nel 1935 entra nella collezione dell'Opera del D uomo (CARLI 1935); rimasta per lungo tempo nei depositi della Primaziale, è dal 1986 al Museo Nazionale di San Matteo. L'oggetto in questione costituisce probabilmente un frammento di fregio di una pala. La modellazione fa presupporre la mano di un modesto artista vicino tuttavia ai modi di Andrea della Robbia, forse uno dei figli
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA detenzione Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900235730
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Museo Nazionale di San Matteo - Pisa
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio, per il patrimonio storico artistico e demoetnoantropologico di Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara
  • DATA DI COMPILAZIONE 1989
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 1993
    2006
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1490 - 1510

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE