monumento ai caduti - ambito modenese (sec. XX)

monumento ai caduti, ca 1930 - ca 1930

Il monumento è situato alla base della scalinata che affianca i giardini pubblici di Lama Mocogno e conduce al Comune. Di forma parallelepipeda, con lesene e architrave a muoverne la superficie, ospita tre grandi lapidi in pietra serena che ricordano i caduti della prima guerra mondiale più altre quattro, la centrale in pietra serena, le altre tre in marmo bianco, a memoria dei caduti della seconda guerra sui vari fronti. La struttura principale è in cemento o muratura, la base è rivestita di arenaria lasciata al grezzo, la parete alla quale sono affisse le lapidi è intonacata e dipinta di rosa pesca. Fra le lapidi e ai lati corrono quattro lesene in cemento a fingere la pietra; in alto l'architrave pure in cemento è sormontato da quattro grandi massi al grezzo di pietra arenaria. Davanti alla lapide centrale è appesa una lampada in bronzo e vetro. Sul retro del monumento sono stati affissi, in anni recenti, alcuni mosaici, opera di alunni delle scuole del territorio

  • OGGETTO monumento ai caduti
  • MATERIA E TECNICA bronzo/ fusione
    CEMENTO
    pietra arenaria
    pietra serena/ incisione
    muratura/ intonacatura
  • AMBITO CULTURALE Ambito Modenese
  • LOCALIZZAZIONE Via XXIV Maggio
  • INDIRIZZO Via XXIV Maggio, Lama Mocogno (MO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'iscrizione del monumento ai caduti di Lama Mocogno, le parole usate, e l'abrasione totale di una parola al termine di una iscrizione commemorativa, ma anche esortativa ad un nuovo conflitto, portano a datare il monumento agli anni della dittatura e propaganda fascista. E' possibile che proprio "fascista" fosse la parola abrasa, considerando che la prima lapide apposta sotto la centrale al termine della seconda guerra è proprio dedicata ai caduti per la libertà degli anni 1943-1945
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800634465
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • DATA DI COMPILAZIONE 2016
  • ISCRIZIONI lapide di sinistra - ADANI VITERBO/ AGOSTI ANTONIO/ ALBERGUCCI ALFONSO/ ALBERGUCCI BATTISTA/ ALBERGUCCI CARLO/ ALBERGUCCI LUIGI/ ALBINELLI CIPRIANO/ AMADORI DOMENICO/ AMADORI GIUSEPPE/ ANTONIONI LUIGI/ ARRIGHI GIOV. ANTONIO/ ASTROLOGI GIOVANNI/ ASTROLOGI SILVIO/ BAGATTI BARTOLOMEO/ BAGATTI GUSEPPE/ BALDONI SPARTACO/ BALLOTTI ARMANDO/ BALLOTTI GEM.NO ALESSIO/ BARBIERI DOMENICO/ BARBATI UMBERTO/ BASTAI NATALE/ BENASSI GIUSEPPE/ BENASSI PAOLO/ BENASSI UMBERTO/ BORRI UMBERTO// BERNARDI ALFREDO/ BERNARDI GIUSEPPE/ BERTINI ALBERTO/ BERTUGLI DOMENICO/ BERTUGLI EGISTO/ BERTUGLI GIOVANNI/ BETTELLI GIUSEPPE/ BIANCHI ALFREDO/ BOILINI AUGUSTO/ BONACORSI DOMENICO/ BONACORSI GIUSEPPE/ BONETTI GEMINIANO/ BONETTI GIUSEPPE/ BONONI COSTANTE/ BONONI ELIA/ BONONI VITTORIO/ BONVICINI LINO/ BOZZARELLI SECONDO/ BRANDI BRUNONE/ BRUNI FULGENZIO/ BURGONI AUGUSTO/ BURGONI STEFANO/ BUSI GIOVANNI/ BUSI SANTE/ BRUSIANI MARCO - maiuscolo - a solchi -

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1930 - ca 1930

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE

ITINERARI