monumento ai caduti - a stele - bottega piacentina (sec. XX)

monumento ai caduti a stele, ante 1921/11/04 - 1921/11/04

I due ossari sono collocati all'interno della cappellina cimiteriale, addossati alla pareti laterali. Hanno una struttura in marmo grigio venato mentre le targhe recanti i nomi dei caduti sono in marmo grigio più chiaro. Una cimasa a lunetta corona entrambi gli ossari; reca un ornamento a rilievo con armi e festoni ed è sormontata da una crocetta

  • OGGETTO monumento ai caduti a stele
  • MATERIA E TECNICA Marmo
  • AMBITO CULTURALE Bottega Piacentina
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Cimitero comunale
  • INDIRIZZO Via Don Milani, Borgonovo Val Tidone (PC)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Non si conosce il nome del marmorino che realizzò i due ossari da collocare all'interno della cappella. (Bibliografia: “Ragazzi: Piacentini alla guerra del '15-'18 : cata-logo quaderno didattico della mostra”. Piacenza, Archivio di Stato 4 novembre 2011 - 20 febbraio 2012, a cura di Anna Riva; Piacenza, 2011; "La grande guerra. Monumenti e testimonianze nelle province di Parma e Piacenza", a cura della SBSAE di Parma e Piacenza, 2013, p. 157)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800577550
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Parma e Piacenza
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Parma e Piacenza
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014
  • ISCRIZIONI ossario di sinistra - NON INVANO MORISTE/ O DOLCI FIGLI LATIN, SANGUE GENTILE/ SOLDATO GHIZZONI RAFFAELE/ SOLDATO TORSELLI MARIO/ SERGENTE POGGI GIUSEPPE/ ALPINO BRUSAMONTI EMILIO/ CAPOR. MAGG. MARAZZI GIUSEPPE/ CAPORALE BELTRAMI AUGUSTO/ SOLDATO MANZINI GIUSEPPE/ SOLDATO COMO MARIO - maiuscolo - a solchi - italiano

LOCALIZZATO IN

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ante 1921/11/04 - 1921/11/04

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE

ITINERARI