Venere piange la morte di Adone. Venere piange la morte di Adone

disegno, (?) 1675 - (?) 1699

Adone morente, in basso a sinistra vicino al cinghiale; in alto sulle nuvole Venere in atteggiamento disperato con la mano destra sul capo

  • OGGETTO disegno
  • MATERIA E TECNICA carta/ inchiostro ferro-gallo-tannico/ penna/ matita
  • MISURE Altezza: 113 mm
    Larghezza: 190 mm
  • ATTRIBUZIONI Giordano Luca (attribuito)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria Estense
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Coccapani
  • INDIRIZZO corso Vittorio Emanuele II, 59, Modena (MO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Documentazione archivio ufficio catalogo (scheda non firmata ne data). La 'Morte di Adone', insieme ad una 'Danae' (n. 3657)"è entrato solo in tempi recenti a far parte del fondo della Galleria Estense: i disegni vennero acquistati a Milano nel 1913 alla vendita della collezione del cavaliere Pietro Foresti. I fogli di dimensioni contenute, rifilati e incollati su cartoncino recano una scritta che li rivendica a Luca Giordano. Entrambe le composizioni,di soggetto mitologico, sono impostate sul primo piano e sviluppate in senso orizzontale: la tendenza ad enfatizzare gli effetti di superficie è assai evidente. A favore dell'attribuzione al pittore napoletano si può ricordare una 'Minerva che scaccia i giganti' (Napoli, Museo di S.Martino) dallo Scavizzi datata al 1685-86 (O. Ferrari, G.Soavizzi, 'Luca Giordano', 2 voll., Napoli 1966,1, fig.12) dove le figure sono costruite con lo stesso impeto barocco e sono commentate da una saporosa macchia acquerellata. La personalità grafica del Giordano come ricorda J. Stock (in 'Civiltà del '600 a Napoli, 2 voli., Napoli 1985, II ,p. 94) presenta aspetti assai complessi, multiformi, tali da ribadire ulteriormente la congeniale capacità del pittore di assimilare esperienze artistiche a largo spettro". Il disegno è a penna acquerellature di inchiostro bruno, tracce di matita nera. Sul foglio viola a penna 'acquistati a Milano nel maggio 1913 alla vendita all'asta della collezione dal cav. Pietro foresti- G. Bariola', sotto a gessetto blu 'Luca Giordano'. In basso al centro sul 'verso' del controfondo verde etichetta rettangolare '3656'; sul 'recto' del cartone viola etichetta 'Maison de ventes Lino Pesaro, Milan 694, vente de la galerie et du Musée de M.r. le chev. P. Foresti'; altra etichetta 'impresa vendite Lino Pesaro, Milano 694 (Amideo Moreno?). Sulla cartellina 'Luca Giordano (attribuito a)'. I due disegni erano montati su un unico cartone viola successivamente diviso in due
  • TIPOLOGIA SCHEDA Disegni
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800437375
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Modena e Reggio Emilia
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Modena e Reggio Emilia
  • DATA DI COMPILAZIONE 2008
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI Sul controfondo verde in basso a destra - 'Luca Giordano fecit' - corsivo - a matita - italiano

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giordano Luca (attribuito)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - (?) 1675 - (?) 1699

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'