Studio per due ritratti virili con barba visti di profilo. ritratto d'uomo di profilo

disegno, (?) 1575 - (?) 1599

Due teste di vecchio di profilo con lunga barba

  • OGGETTO disegno
  • MATERIA E TECNICA carta/ matita
  • MISURE Altezza: 233 mm
    Larghezza: 160 mm
  • ATTRIBUZIONI Agostino Carracci (scuola)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria Estense
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Coccapani
  • INDIRIZZO viale Vittorio Emanuele, 95, Modena (MO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Documentazione archivio ufficio catalogo (scheda non firmata ne datata). "Il foglio con due teste di vecchio di profilo, risulta iconograficamente simile a due disegni di Agostino Carracci conservati a Windsor Castle (n. 167 e 168 del cat. di R. Wittkower, 'The Drawings of /the Carracci in the Collection of Her Majesty the Queen at Windsor Castle', London 1952) e ad un disegno pubblicato da J. Scholz (in 'Drawings from Bologna 1520-1800', Berkeley California 1957, tav. 16). La qualità stilistica non è però paragonabile e non permette di riferire il foglio ad Agostino quanto piuttosto ad un allievo di questi che ha studiato e riprodotto le opere del maestro. Quella degli studi di teste è una tradizione tipicamente carraccesca che ha caratterizzato la grafica emiliana per tutta la prima metà del XVII secolo; quasi tutti gli artisti emiliani, a partire dai Carracci, praticarono questo genere di disegno". Il disegno è a matita nera vecchio in alto) e a matita rossa (vecchio sotto)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Disegni
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800437308
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Modena e Reggio Emilia
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Modena e Reggio Emilia
  • DATA DI COMPILAZIONE 2008
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Agostino Carracci (scuola)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - (?) 1575 - (?) 1599

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'