Caronte trasporta le anime (frammento parte sinistra). Caronte trasporta le anime

disegno, post 1600 - ante 1624

In primo piano di spalle in piedi un diavolo con corna ricurve (Caronte), con un ampio mantello al vento, conduce con un remo una barca piena di uomini (anime). Sotto la barca alcuni diavoli cercano di trascinare fuori dalla barca un uomo che cerca di fare resistenza. Un altro uomo a testa in giù sta per essere fatto cadere in basso. Dentro alla barca altri uomini si disperano alla vista di tali orrori

  • OGGETTO disegno
  • MATERIA E TECNICA carta colorata/ penna/ acquerellatura/ matita
  • MISURE Altezza: 490 mm
    Larghezza: 242 mm
  • AMBITO CULTURALE Ambito Marchigiano
  • ALTRE ATTRIBUZIONI Manierista Toscano
    Fenzoni Ferraù
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria Estense
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Coccapani
  • INDIRIZZO corso Vittorio Emanuele II, 59, Modena (MO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il disegno è a penna, inchiostro bruno, acquerello bruno, rialzi di biacca su carta verde scolorita. Il foglio fa parte di quei 'fragmenti' di cui parla l'inventario dei disegni dell'Accademia di Belle Arti (1811, p. 48). Il disegno era tutt'uno con il n. 933/a. Se posti uno vicino all'altro si può ricostruire la complessa e drammatica scena di Caronte che trasporta i dannati all'Inferno. Questo disegno si deve mettere in relazione con i fogli 931 e 932a/b, dato che appartengono allo stesso artista. Da rifiutare l'attribuzione ad un pittore di scuola romana, mentre sembra più plausibile riportare i cinque fogli all'ambito delle note manoscritte: Ferraù Fenzoni. Anche se penso di poter escludere che i disegni appartengano al Fenzoni, penso sia accetabile l'ipotesi che si tratti di un artista marchigiano contemporaneo al Fenzoni che ha lavorato a Roma. Anna Forlani Tempesti (c.o.), ha proposto indicativamente il nome di Andrea Lilio (Ancona 1570-Roma o Ascoli Piceno post 1631)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Disegni
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800437269
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Modena e Reggio Emilia
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Modena e Reggio Emilia
  • DATA DI COMPILAZIONE 2008
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI sul recto in alto a sinistra - '155'; si riferisce al numero dell' Inventario dei disegni dell'Accademia di Belle Arti (1811) - numeri arabi - a penna - italiano

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1600 - ante 1624

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE