araldica, anfore

vera da pozzo, post 1300 - ante 1499

puteale gotico con fusto cilindrico che va restringendosi nella parte più bassa; quattro foglie acquatiche arricciate sono scolpite sotto gli angoli della cornice modanata sommitale. Sulle quattro facce vi sono scolpiti in sequenza: anfora tondeggianti con manici biansati e con coperchio, scudo gotico al chiodo, anfora con manici a doppia ansa priva di coperchio, stemma gotico appeso. La base del pozzo, di forma ottagonale, è a livello di calpestio e con tombino. La bocca del pozzo è coperta da coperchio metallico convesso

  • OGGETTO vera da pozzo
  • MATERIA E TECNICA pietra d'istria
    METALLO
  • AMBITO CULTURALE Produzione Veneziana
  • LOCALIZZAZIONE Venezia (VE)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE il puteale, caratterizzato da un fusto cilindrico, che va restringendosi nella parte inferiore, con agli angoli quattro foglie acquatiche arricciate, è opera databile ai secoli XIV – XV richiamante i tipici capitelli gotici dell’epoca. Il casato dei due stemmi scolpiti non è riconoscibile poiché manca l’originale policromia che distingueva le diverse famiglie. La base del pozzo, oggi a livello del pavimento, è coeva alla vera. Nel 1979 il pozzo fu restaurato poiché inserito dal Comune di Venezia nel programma degli interventi comunali di manutenzione. Nell’occasione si eseguirono la pulitura, le stuccature di alcune fessurazioni, venne rifatto il fondo della vaschetta e il coperchio metallico (precedentemente c’era un lastra in metallo piatta con soprastante sequenza di listelli veneti a creare un regolare reticolato). In corrispondenza del tombino a terra sul pozzo si vede il vecchio foro, ora tamponato, della bocchetta dal quale fuoriusciva l’acqua e sul fronte accanto, al di sopra dello stemma, altri due fori chiusi vecchi agganci della pompa. Per quanto concerne “Il pozzo alla veneziana è un eccezionale espediente tecnologico inventato per risolvere il problema del rifornimento di acqua potabile in un ambiente urbano circondato dalla laguna. Si tratta di una grande struttura sotterranea, costruita da un’ampia cisterna ben costruita e resa impermeabile all’acqua salmastra, riempita di sabbia attraverso cui l’acqua piovana raccolta nel campo filtra prima di depositarsi nel fondo, e dentro la quale è annegata una canna cilindrica in mattoni che pesca sul fondo e su cui appoggia la vera da cui si tira su l’acqua” (Touring Club, “Venezia”, 2005)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0500641117
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna
  • DATA DI COMPILAZIONE 2013
  • STEMMI su un fronte della vera - gentilizio - Stemma - non identificabile - stemma gotico al chiodo
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1300 - ante 1499

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE