rilievo, (?) 1400 - (?) 1499

stemma lapideo gotico sovrastato da due chiavi passate in croce di S. Andrea legate e superiore corona di papa

  • OGGETTO rilievo
  • MATERIA E TECNICA pietra d'istria
  • AMBITO CULTURALE Produzione Veneziana
  • LOCALIZZAZIONE Venezia (VE)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE lo stemma lapideo, identificato dalla critica d’arte come appartenente alla famiglia Pisani, è sormontato da due chiavi passate in croce di Sant’Andrea: queste potrebbero essere da collegarsi con il vescovado castellano di San Pietro [(Di fatti: ‘La primitiva chiesetta del VII sec., dedicata ai Santi Sergio e Bacco, fu rifabbricata ed ingrandita da San Magno, nel 774, dedicandola a S. Pietro, apostolo e rifatta su disegno palladiano alla fine del 500. Divenne il massimo centro di vita religiosa lagunare. Ebbe la prima cattedra ‘vescovile’ nel 774 con San Magno, e, soppresso il patriarcato di Grado, nel 1451, divenne ‘patriarcale’ col vescovo Lorenzo Giustiniani, poi santificato. La sede patriarcale rimase a S. Pietro di Castello per ben 356 anni fino al 1807, quando il titolo passò a quella che fu la Cappella privata dei Dogi, la Basilica di San Marco”. (Cuman-Fabian, 1987, p. 57)]. I Pisani diedero alla Repubblica di Venezia Procuratori di S. Marco e cardinali. Lo scudo è murato nei portici del chiostro dell’ex Palazzo Patriarcale e pare sia stato oggetto di un tentativo di furto nel secolo scorso, come tramandano gli abitanti del posto. Tassini nel suo libro “Edifici di Venezia: distrutti o volti ad altro uso” così scrive del Palazzo Patriarcale: “Sorse nel secolo XIII ad uso prima dei vescovi Olivolensi, o Castellani, e poscia dei patriarchi di Venezia. Rifabbricossi nel secolo XVI dal patriarca Antonio Contarini, che vi fece dipingere nella gran sala i ritratti de’ suoi predecessori. Questa sala aveva pure il soffitto dipinto da Palma il Giovane, e nella chiesetta interna v’era una tavola di Girolamo Forabosco. Trasportata la sede patriarcale a S. Marco nel 1807, il palazzo anzidetto consegnossi alle truppe di Marina”
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0500641085
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna
  • DATA DI COMPILAZIONE 2013

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - (?) 1400 - (?) 1499

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE