allegoria della Patria

monumento ai caduti a lapide, post 1990 - ante 2010

Il monumento è composto da un basamento di forma irregolare, sormontato da una lastra di pietra posta in orizzontale, che a sua volta sostiene una lapide anch’essa di forma irregolare. La lapide presenta, sul fronte, il disegno dell’Italia, realizzato in bronzo, e un’iscrizione dedicatoria. Sul retro, sempre a caratteri applicati in bronzo, sono presenti una scritta dedicatoria, la data della realizzazione del monumento, e una targa metallica di ridotte dimensioni che riporta i nomi dei committenti. Sotto la lapide, sulla lastra di pietra posta in orizzontale, sono presenti 16 medaglioni, che riportano i fregi distintivi dei corpi dell’esercito. Sui lati del monumento sono presenti due ulteriori monumenti a lapide in pietra, uguali tra di loro, realizzati successivamente: ogni monumento a lapide è costituito da un basamento parallelepipedo sormontato da una lapide rettangolare sagomata sulla sommità, retta sul retro da un elemento lapideo ad essa perpendicolare. Sulle due lapidi sono presenti scritte applicate in metallo dorato, dedicate, su quella di destra ai caduti della Prima Guerra Mondiale, su quella di sinistra ai caduti della Seconda Guerra Mondiale. Sono inoltre presenti due cannoni da 75/27 Mod. 911 e un alzabandiera

  • OGGETTO monumento ai caduti a lapide
  • MATERIA E TECNICA PIETRA
    bronzo/ doratura
    bronzo/ verniciatura
  • AMBITO CULTURALE Produzione Piemontese
  • LOCALIZZAZIONE Piazza Guglielmo Marconi
  • INDIRIZZO Piazza Guglielmo Marconi, Piovà Massaia (AT)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Sui due lati esterni delle lapidi secondarie sono presenti due cannoni da 75/27 mod. 11 – 1911. Si tratta di materiale d'artiglieria a tiro rapido, progettato in Italia e realizzato dalla Krupp. Impiegato dall'artiglieria da campagna ed eccezionalmente dalla contraerei, prestò servizio, principalmente per Italia, Austria, Ungheria, Germania, nelle due guerre mondiali. Il modello corrisponde all’evoluzione del precedente modello 06. Il cannone presenta bocca da fuoco in acciaio, con tubo con anima rinforzato in culatta da manicotto di cerchiatura portante l’otturatore. Esternamente porta un’appendice per l’attacco delle aste del freno. Il congegno di chiusura è a vitone cilindrico eccentrico, con manovra rapida ad un solo tempo mediante manubrio. La chiusura è ermetica a bossolo metallico. L’affusto è a ruote, a deformazione, a grandi settori di tiro mediante cosce divaricabili, con rinculo combinato, freni di sparo a controasta (con scanalature di rinculo e di ritorno) e ricuperatore a molla. È previsto il traino a cavalli, con avantreno con cofano portante 32 colpi. Il peso della vettura-pezzo completa è di kg 1850. Il pezzo si può anche adattare a traino meccanico, disponendolo su un carrello elastico a ruote interne a quelle dell’affusto. Il carrello elastico, mediante adattamento di una serie aggiuntiva, si trasforma in avantreno per il traino in terreno vario. La batteria è composta da 4 cannoni, 4 cassoni e da 2 mitragliatrici. Lo scaglione pezzi porta 128 colpi per pezzo (32 nell’avantreno del pezzo; 64 nel retrotreno del cassone). La celerità di tiro prevede da un minimo di 5-6 colpi al minuto, a un massimo di 15. I dati sono tratti dai seguenti siti web: http://www.regioesercito.it/armi/75-27_911.htm (consultazione: 2016/05/10); http://www.centoventesimo.com/curiosita/artiglieria/75_27_mod_911.htm (consultazione: 2016/05/10)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100397027
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Belle arti e paesaggio per le province di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Belle arti e paesaggio per le province di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli
  • DATA DI COMPILAZIONE 2016
  • ISCRIZIONI lapide/ fronte - PATRIA NOSTRA / PER TE SIAMO CADUTI - maiuscolo - a rilievo - italiano
  • STEMMI monumento centrale/ in basso - Stemma - 16 - Da sinistra verso destra: Alpini (identificazione incerta), Genio Ferrovieri, Reparti Autonomi (identificazione incerta), stemma non identificato, Paracadutisti (identificazione incerta), stemma non identificato, stemma non identificato, Bersaglieri, Secondo Reggimento Bersaglieri, Associazione Nazionale Artiglieri Torino, Fanteria (identificazione incerta), Associazione Nazionale Marinai d'Italia Torino, Autieri, stemma non identificato, Sanità, Carristi (identificazione incerta)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1990 - ante 2010

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE