Palazzo Pennisi Cesarò

Acireale, XVIII - XVIII

La pianta ad L dell'edificio determina una volumetria prismatica in cui l'asse longitudinale risulta ortogonale all'asse stradale. La struttura è definita da muri perimetrali portanti intersecati da muri di spina ed elementi strutturali isolati

  • OGGETTO palazzo-nobiliare
  • AMBITO CULTURALE Architettura Barocca
  • NOTIZIE Il palazzo Pennisi Cesarò, altrimenti citato come Pennisi Favazza (B1), si inserisce a buon diritto fra quelle costruzioni patrizie insediate nel tessuto urbanistico acese nel corso del Settecento. Sulle origini e la costruzione, allo stato attuale degli studi, grava l'assenza di fonti archivistiche e bibliografiche; tuttavia le tipologie costruttive, sia pure rimaneggiate nel corso del tempo, fanno pensare al concorso di maestranze e "lapidum incisores" acesi attivi nei monumenti cittadini nel corso del XVIII secolo. Anche sulla famiglia da cui prende il nome, le notizie sono esigue, soprattutto in rapporto ai meglio documentati Pennisi di Floristella. Le conoscenze e i ricordi degli attuali proprietari non hanno contribuito neppure a illuminare le vicende più recenti dell'edificio. Inoltre l'assenza di lapidi o iscrizioni, che avrebbero fornito qualche elemento sulla storia del monumento, si aggiunge alla povertà delle fonti, anche di quelle più importanti che ne tacciono financo il nome
  • LOCALIZZAZIONE Acireale (CT) - Sicilia , ITALIA
  • INDIRIZZO Corso Vittorio Emanuele, 167, Acireale (CT)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Architettura
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà privata
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1900115083A
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Centro Regionale per l'Inventario e la Catalogazione
  • ENTE SCHEDATORE Centro Regionale per l'Inventario e la Catalogazione
  • DATA DI COMPILAZIONE 1990
  • DATA DI AGGIORNAMENTO Sciortino,

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE