testa

figura femminile, Treia, ca 0 - ca 99 d.C

Originariamente pertinente ad una statuetta, la testina rappresentava verosimilmente una divinità, come pare indiziare il diadema che ancora si nota sul capo. Il volto è leggermente girato verso destra e probabilmente il capo era leggermente reclinato verso la spalla sinistra, atteggiamento desumibile dall'evidente asimmetria del volto, che assecondava tale posizione correggendone la visione prospettica. I capelli sono divisi in due bande dalle ciocche rigonfie, morbidamente ondulate e percorse dal tenue colorismo di pochi ma decisi solchi serpeggianti, che si raccolgono sulla nuca in un basso chignon. Il diadema probabilmente era completato da due teniae in materiale deperibile, oggi perdute, allacciate allo chignon e attestate dalla presenza di due leggeri solchi

  • OGGETTO testa
  • MATERIA E TECNICA marmo; a tutto tondo
  • MISURE Altezza: 24 cm
  • CLASSIFICAZIONE Scultura
  • AMBITO CULTURALE Età Giulio-claudia/età Flavia
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo Civico Archeologico
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Comunale
  • INDIRIZZO Piazza della Repubblica, 1, Treia (MC)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La completa assenza di attributi rende problematica l'identificazione della figura femminile il cui modello tipologico, di ispirazione prassitelica, era largamente utilizzato per rappresentare varie divinità: Venere, Diana, Fortuna, Iside-Fortuna. La morbidezza del modellato, lo scarso uso del trapano ed i limitati effetti chiaroscurali sembra rientrare tra le copie romane del I secolo d.C
  • TIPOLOGIA SCHEDA Reperti archeologici
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente locale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1100025535
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia delle Marche
  • ENTE SCHEDATORE Regione Marche
  • DATA DI COMPILAZIONE 1978
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2004

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 0 - ca 99 d.C

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE