lapide - Yom Tov Belgradi

lapide, 1785-1786

Lapide semplice verticale con sommità curvilinea e bordo a bassorilievo.

  • FONTE DEI DATI Regione Emilia-Romagna
  • OGGETTO lapide
  • DEDICAZIONE Yom Tov Belgradi
  • MATERIA E TECNICA marmo rosa di Verona/ incisione
  • MISURE Profondità: 10 cm
    Altezza: 70 cm
    Larghezza: 57 cm
  • ISCRIZIONE QUI SI TROVA / IL GIACIGLIO DI UN UOMO GRANDE, GIUSTO ED INTEGRO / DIPARTITO CON UN NOME BUONO PER LA VITA ETERNA: / E' L'ONORATO NOSTRO MAESTRO, IL SANTO SIGNOR YOM TOV DELL'ILLUSTRE FAMIGLIA / BELGRADO, FAMIGLIA PERFETTA DI CASATA AVITA, / (IL QUALE), IL PRIMO GIORNO DI HESWAN 5546, / DI LUNEDI', E' DIPARTITO. IL TEMPO A NOI CONCESSO E' PREFISSATO. / SIA LA SUA ANIMA UNITA NEL VINCOLO DELLA VITA.
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Cimitero Ebraico - Finale Emilia
  • LOCALIZZAZIONE Cimitero Ebraico - Finale Emilia
  • INDIRIZZO vicolo Gozzi
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Yom Tov Belgrado nacque a Finale il 25 settembre 1708 da Samuel Isac e da Colomba e vi morì il 5 ottobre 1785. Marito di Anna Levi, ebbe con lei otto figli. Nel 1744 gestiva due botteghe al pianterreno del Palazzo Comunale, cedutegli a livello dalla Comunità di Finale, dove esercitava l'appalto dell'acquavite. Il cognome Belgrado, di origine balcanica, compare a Finale per la prima volta nel 1625, anno in cui vi risultava residente Abraham Belgrado, rabbino proveniente da Venezia e avo di Yom Tov.
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • PUBLISHER Servizio Patrimonio Culturale della Regione Emilia-Romagna
  • CREATOR Servizio Patrimonio Culturale della Regione Emilia-Romagna
    MEB - Museo Ebraico di Bologna - Bologna
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1785-1786