organo

1787 - 1787
Gaetano Callido
1727/ 1813

Op. 235: prospetto in unica campata, a cuspide centrale con ali laterali ascendenti, costituito da 25 canne in stagno del Principale 8', labbro superiore a mitria, canna maggiore: Do1; andamento delle bocche: rettilineo; profilo planimetrico: rettilineo; alla base del prospetto il registro dei Tromboncini. Consolle a finestra. Trasmissione meccanica sospesa. Una tastiera di 47 tasti con prima ottava "corta", estensione Do1-Re5, ricoperta inosso e pero tinto di nero, di fattura Rasori. Pedaliera a leggio di 17+1 pedali con prima ottava "corta", estensione Do1-Sol diesis2, costantemente unita alla tastiera. 18° pedale tamburo, cromatici ricoperti in ottone, reali 12 note. Anche la pedaliera sembra essere di fattura Rasori. Quadro fonico non originale, alla destra dell'organista; registri azionati da tiranti a pomello, dipinti come il quadro fonico di nero, alcuni con rondella metallica in testa, altri privi: sembrano essere stati, in parte, rifatti (ma nessuno, comunque, è originale), in due file verticali; cartellini a stampa, moderni ma di stile ottocentesco, carta verde con cornice nera, scritti a stampa in stampatello minuscolo.

  • FONTE DEI DATI Regione Veneto
  • OGGETTO organo
  • MATERIA E TECNICA ferro
    carta
    pelle
    lega piombo-stagno
    legno/ legno dipinto
    zinco
    stagno
  • ATTRIBUZIONI Gaetano Callido: esecutore
  • LOCALIZZAZIONE Chiesa di San Sebastiano, martire
  • TIPOLOGIA SCHEDA Strumenti musicali-Organo
  • CONDIZIONE GIURIDICA Pertinenza edificio ecclesiastico
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA S76
  • ENTE SCHEDATORE Regione Veneto
  • DATA DI COMPILAZIONE 2002

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Gaetano Callido

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1787 - 1787