RELIQUIARIO - A OSTENSORIO - bottega veneziana (primo quarto sec. XVII)

reliquiario a ostensorio, ca. 1615 - ca. 1615

Piede campaniforme in bronzo dorato fuso con bordo obliquo e modanato, decorato da fregi a foglie e perlinati. Sull'elemento campaniforme si trovano teste di cherubini a sbalzo con mazzi di fiori e frutta legati con nastri. Fusto vasiforme con due anse crestate, decorato da motivi vegetali e geometrizzanti. Teca ovale in cristallo con montatura in rame dorato; alle quattro estemità sono collocati altrettanti elementi a traforo in bronzo dorato. Al suo interno vasetto a goccia rovesciata, contenente la reliquia, contornato da fregi a volute

  • FONTE DEI DATI Regione Veneto
  • OGGETTO reliquiario a ostensorio
  • MATERIA E TECNICA cristallo di rocca
    rame/ doratura
    bronzo/ fusione/ cesellatura/ doratura
  • AMBITO CULTURALE Bottega Veneziana
  • LOCALIZZAZIONE Basilica di San Marco
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il reliquiario proviene dalla chiesa di S. Maria Nova, soppressa nel 1808 e poi distrutta, ed entrò nel Tesoro nel 1841. Era stato donato nel 1630 dal Doge Niccolò Contarini. Secondo la documentazione nel 1615 venivano lavorati dei cristalli di rocca per un reliquiario ovale commissionato a Lorenzo, orese al Gesù di Rialto, che veniva pagato nel 1618, e che probabilmente si identifica con questo oggetto
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente ecclesiastico
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA PSMVE
  • ENTE SCHEDATORE Regione Veneto

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca. 1615 - ca. 1615

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE